Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 20:54

Calcio, morto Gravina tecnico vivaio del Bari che scoprì talenti

BARI – Il Bari e il mondo del calcio giovanile biancorosso sono in lutto per la scomparsa, all’età di 89 anni, di Michele Gravina, allenatore storico del vivaio e "punto di riferimento per i talenti che ha scoperto negli anni", come scrive la società sul sito ufficiale del club. Tra i calciatori lanciati da Gravina ci sono De Trizio, Cuccovillo, Sciannimanico, Tangorra, Giusto, Giovanni e Pasquale Loseto e Frappampina.
Calcio, morto Gravina tecnico vivaio del Bari che scoprì talenti
BARI– Il Bari e il mondo del calcio giovanile biancorosso sono in lutto per la scomparsa, all’età di 89 anni, di Michele Gravina, allenatore storico del vivaio e "punto di riferimento per i talenti che ha scoperto negli anni", come scrive la società sul sito ufficiale del club. Tra i calciatori lanciati da Gravina ci sono De Trizio, Cuccovillo, Sciannimanico, Tangorra, Giusto, Giovanni e Pasquale Loseto e Frappampina.

"Con Michele va via un pezzo di storia non solo del Bari, ma della città vecchia. Lui scopriva i talenti come non si fa più - ha ricordato Giovanni Loseto – veniva a Bari vecchia, si sedeva su una delle panchine del castello e ci guardava giocare. Ci convocava così per i provini. Era una grandissima persona che ha scritto una storia meravigliosa, che purtroppo si è conclusa oggi alla fine di una lunga malattia".

"Quando feci il provino con lui avevo 12 anni – ricorda Giorgio De Trizio, ora alla guida dei Giovanissimi nazionali del FC Bari 1908 – e giocavo nella squadra dell’Osteria Il Gambero come punta. A lui bastarono solo 10 minuti, poi mi disse che ero stato preso e mi cambiò anche di ruolo: con lui giocai terzino sinistro fino alla Primavera. La sua figura la conoscono tutti: era un uomo pulito, sincero e sempre pronto ad aiutare chi ne aveva bisogno".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione