Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 02:24

Befana fai-da-te ecco il laboratorio

BARI - Apre da oggi fino al 5 gennaio la «Casa della Befana», nel parco «Don Tonino Bello», a Poggiofranco, dalle 10 alle 15. Si tratta di un «cantiere-laboratorio» aperto, allestito nella struttura polivalente del Parco e coordinato da Sibilla Potenza. Qui tutti i cittadini avranno la possibilità di ideare, progettare e realizzare costumi e trucchi e totem tridimensionali raffiguranti in vario modo la Befana
Befana fai-da-te ecco il laboratorio
BARI - Apre da oggi fino al 5 gennaio la «Casa della Befana», nel parco «Don Tonino Bello», a Poggiofranco, dalle 10 alle 15. Si tratta di un «cantiere-laboratorio» aperto, allestito nella struttura polivalente del Parco e coordinato da Sibilla Potenza. Qui tutti i cittadini avranno la possibilità di ideare, progettare e realizzare costumi e trucchi e totem tridimensionali raffiguranti in vario modo la Befana. Per l'occasione verranno utilizzati materiali di riuso e riciclo sotto alla guida e all'aiuto di artisti, scultori e animatori.

Durante la festa finale del 6 gennaio, aperta all'intera città, tutti i prodotti realizzati nel cantiere saranno messi in gioco e rappresentati in modo itinerante e spettacolare. Il 6 gennaio, in particolare, alle 10.30, il parco «Don Tonino Bello» ospiterà l’evento «Una, due... mille Befane!», manifestazione, aperta in particolare alle famiglie e ai bambini più piccoli. La giornata sarà arricchita da tanta musica, letture animate sul mito della Befana e un laboratorio di food- design dell' associazione «Cartaelatte» che realizzerà sacchetti e calze con bambini e genitori.

La figura della Befana e l'immaginario che la connota rappresentano un ampio patrimonio culturale di tradizione, ritualità, mito, fiaba e gioco il cui vero significato è tradito e nascosto dall'aspetto più banale e consumistico di questa ricorrenza. Ma nel giorno della festa e della tradizione c’è anche spazio alla solidarietà grazie alla Fnp Cisl e all’Anteas (Associazione nazionale tutte le età attive per la solidarietà) di Bari. Niente consueto scambio di calze all’inter no delle due organizzazioni ma pasta riso, zucchero, olio, scatolame e altri prodotti di prima necessità, raccolti e preparati in pacchi che verranno distribuiti martedì 6 gennaio a famiglie in stato di disagio, in collaborazione con il Comune. Un pomeriggio dedicato alle famiglie e ai più piccoli, durante il quale si svolgerà la Festa della Befana, e saranno distribuiti oltre dolci e regali attraverso una lotteria, i centocinquanta i pacchi alimentari preparati, in occasione della tombolata organizzata dal Comune in collaborazione con le associazioni di volontariato.

«La crisi economica che si è abbattuta sull’intero paese e quindi anche a Bari ha creato e sta creando povertà, disoccupazione e solitudine sociale. In questo contesto non possiamo rimanere con le mani in mano e abbiamo il dovere di essere al fianco di chi è in grande difficoltà, ma con tanta dignità e rispetto verso il prossimo», spiegano Domenico Liantonio segretario generale della Fnp Cisl di Bari e Grazia Palumbo presidente dell’Anteas.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione