Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 03:25

Bari, notte di San Silvestro fra concerti e piano antigelo Sindaco Decaro: no bivacchi A Potenza i «Folkabbestia» Matera, cibo e divertimento «Solo a Lecce piazza vuota»

di DANIELA D'AMBROSIO
BARI - Mercoledì 31 dicembre 2014. A piccoli passi, un tic toc dell’orologio dietro l’altro, l’anno vecchio se ne va per lasciare il posto al 2015, che si è fatto precedere da un freddo inusuale e da qualche fiocco di neve anche in città... «per non farci mancare niente». Ma freddo o non freddo, e nel rispetto del rito di San Silvestro, oggi tutti in centro per saluti, auguri e aperitivi itineranti. La vigilia di Natale, però, ha lasciato il suo strascico. Il pestaggio su corso Vittorio Emanuele ha dato la stura all’ordinanza del sindaco che vieta alcol e musica all’esterno dei locali
Bari, notte di San Silvestro fra concerti e piano antigelo Sindaco Decaro: no bivacchi A Potenza i «Folkabbestia» Matera, cibo e divertimento «Solo a Lecce piazza vuota»
di Daniela D’ambrosio

BARI - Mercoledì 31 dicembre 2014. A piccoli passi, un tic toc dell’orologio dietro l’altro, l’anno vecchio se ne va per lasciare il posto al 2015, che si è fatto precedere da un freddo inusuale e da qualche fiocco di neve anche in città... «per non farci mancare niente». Ma freddo o non freddo, e nel rispetto del rito di San Silvestro, oggi tutti in centro per saluti, auguri e aperitivi itineranti.

La vigilia di Natale, però, ha lasciato il suo strascico. Il pestaggio su corso Vittorio Emanuele ha dato la stura all’ordinanza del sindaco che vieta alcol e musica all’esterno dei locali, ordinanza di cui i Vigili stanno controllando il rispetto già da ieri con una serie di controlli a tappeto in bar e pub, verificando anche il servizio sotto i gazebo. Nessuna multa, ma molti verbali di ispezione fanno sapere dal Municipio.

Il programma di Capodanno del Comune, iniziato già da ieri, prosegue oggi con un concerto live a mezzogiorno, nella chiesa di San Gaetano, a Bari vecchia. E stasera il clou in piazza Libertà, davanti alla Prefettura con Vinicio Capossela e la banda della Posta, alle 22.

Ad aprire le danze la «Bandita officina del Ritmo» con un repertorio di ritmi tradizionali afro-brasiliani e dj set e presentazioni di Tuppi. E sarà il caso di scaldare i muscoli perché anche Capossela arriva in piazza con un carico di danze popolari, canzoni e tutto il carisma di uno fra i più grandi cantautori italiani contemporanei.

Domani, per salutare il nuovo anno, messaggi interreligiosi sulla pace nel foyer del teatro Margherita, alle 9, alla presenza dell’arcivescovo di Bari e Bitonto, mons. Francesco Cacucci. A seguire, il concerto d’archi del Quartetto dei Lunatici. Ancora: alle 11,30, al teatro Petruzzelli, il duo pianistico di Tecla Argentieri e Matteo Notarnicola proporrà una serie di brani, fra cui le immancabili musiche dei concerti di Capodanno di Vienna e Venezia.

Pomeriggio: alle 19, alla Vallisa, concerto jazz del trio Kekko Fornarelli.

Per il Capodanno in piazza è di rigore la raccomandazione di lasciare le macchine a casa. In corso Vittorio Emanuele e dintorni ci sono una serie di limitazioni di sosta e di transito che lasciano spazio solo alle auto di chi ha serie difficoltà certificate da contrassegno: non è il caso di iniziare l’anno nuovo andando a recuperare la macchina portata via dal carro attrezzi.

Oltre ad alcol e musica all’esterno dei locali, al di là delle manifestazioni autorizzate, l’ordinanza del sindaco vieta anche, dalle 12 di oggi alle 3 del mattino di domani, il servizio di cibo e bevande in bottiglie di vetro, la vendita su area pubblica, l’abbandono di qualsiasi tipo di rifiuto, l’accensione di fuochi di qualsiasi genere su suolo pubblico. Il divieto di vendita di alcolici ai minorenni non è certo una novità e i controlli saranno severissimi, hanno annunciato dal Comune.

Così come è previsto che siano intensificati i controlli di tutte le forze dell’ordine nelle strade e nei luoghi in cui, si sa, in queste ore ci saranno i maggiori assembramenti.

La possibilità di festeggiare però è garantita, fatto salvo il rispetto delle regole.

Tanti anche i sequestri di fuochi d’artificio e ogni genere di «botti» di Capodanno da parte della Polizia municipale, in seguito all’ordinanza che ne vieta la vendita. Gli ultimi in ordine di tempo ieri al mercato di Santa Scolastica e in quello della Manifattura, nella speranza che nessuno si faccia male e che bambini, anziani, malati e, perché no, anche i poveri animali di casa, passino la mezzanotte in allegria e non in preda al terrore.

Gli ultimi provvedimenti di fine anno, poi, sono stati dedicati all’emergenza freddo: da ieri sera lo stand del Comune alla Fiera del Levante è allestito per ospitare per la notte i «senzatetto». C’è posto per 65 persone con le brandine messe a disposizione dalla Protezione civile. Di queste stesse persone si occuperà il Pronto intervento sociale che distribuirà a tutti anche qualcosa di caldo per cena. Polizia municipale e Pis (il Pronto intervento sociale) sorveglieranno anche perché nessuna delle persone che hanno bisogno resti per strada, aumentando anche l’accoglienza nei dormitori della Croce Rossa e di «Andromeda».

Per tutti i cittadini, il Comitato per l’emergenza freddo, convocato da Decaro, ha organizzato controlli sulle strade e spargimento di sale nei sottopassi e nelle zone più soggette al ghiaccio anche se, nell’interesse di tutti, il Comitato invita la cittadinanza a ridurre gli spostamenti in auto ai casi di più stretta necessità e, a portare a bordo le catene da neve. La sala operativa della Polizia municipale resterà a disposizione 24 ore su 24 ai numeri: 800.060.780 - 080.5491331 - 080.5775499. Una nuova riunione, per gestire altre ulteriori emergenze è organizzata per stamattina alle 9.

La chiusura definitiva dei festeggiamenti di Capodanno è affidata ai fuochi d’artificio organizzati dalla Camera di Commercio sul lungomare, il 5 gennaio, alle 21, aspettando la Befana tra giochi di luce e la colonna sonora di «Fantasia», indimenticabile film di Walt Disney.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione