Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 08:55

Escort: processo Lecce a Laudati ascoltati ufficiali Gdf

LECCE – E' stata dedicata all’ascolto di due ufficiali della Guardia di Finanza l’udienza odierna del processo a carico dell’ex procuratore di Bari Antonio Laudati imputato per abuso d’ufficio e favoreggiamento personale nei confronti di Gianpaolo Tarantini per avere rallentato l'inchiesta sulle escort che l’imprenditore barese avrebbe portato nella residenza dell’allora premier Silvio Berlusconi, tra il 2008 e il 2009.
Escort: processo Lecce a Laudati ascoltati ufficiali Gdf
LECCE – E' stata dedicata all’ascolto di due ufficiali della Guardia di Finanza l’udienza odierna del processo a carico dell’ex procuratore di Bari Antonio Laudati imputato per abuso d’ufficio e favoreggiamento personale nei confronti di Gianpaolo Tarantini per avere rallentato l'inchiesta sulle escort che l’imprenditore barese avrebbe portato nella residenza dell’allora premier Silvio Berlusconi, tra il 2008 e il 2009.

Laudati, ora assegnato alla Procura nazionale antimafia, era presente in aula, così come l’ex pm Giuseppe Scelsi, parte offesa nel procedimento. Davanti al giudice Roberto Tanisi hanno testimoniato il maggiore Nicola Sportelli e il colonnello Salvatore Paglino.

Quest’ultimo ha parlato di una riunione che si tenne a Bari il 26 giugno 2009 confermando la versione fornita nel corso dell’indagine secondo cui Laudati, pur non essendosi ancora insediato come procuratore, avrebbe impartito indirizzi sull'inchiesta escort chiedendo agli investigatori di temporeggiare nelle indagini in attesa del suo arrivo nel successivo settembre. Il processo è stato aggiornato al prossimo 12 febbraio con l’ascolto di Giampaolo Tarantini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione