Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 21:58

Rubava soldi dei clienti al momento di versare preso bancario a Ruvo

RUVO - Sottraeva allo sportello somme di denaro dai contanti versati dai correntisti nell’istituto bancario dove lavorava. E’ l’accusa nei confronti del dipendente di una filiale di una banca con sede a Ruvo di Puglia, in provincia di Bari, che è stato arrestato dai carabinieri e sottoposto ai domiciliari con l’accusa di furto aggravato. L’uomo è un 27enne incensurato. ​Ad effettuare la segnalazione degli ammanchi la proprietaria di un esercizio commerciale, la quale in più di una circostanza aveva notato che l’incasso giornaliero non corrispondeva ai conteggi effettuati
Rapine in banca a Bologna: arrestato a Gallipoli
Rubava soldi dei clienti al momento di versare preso bancario a Ruvo
RUVO - Sottraeva allo sportello somme di denaro dai contanti versati dai correntisti nell’istituto bancario dove lavorava. E’ l’accusa nei confronti del dipendente di una filiale di una banca con sede a Ruvo di Puglia, in provincia di Bari, che è stato arrestato dai carabinieri e sottoposto ai domiciliari con l’accusa di furto aggravato. L’uomo è un 27enne incensurato.

Ad effettuare la segnalazione degli ammanchi la proprietaria di un esercizio commerciale, la quale in più di una circostanza aveva notato che l’incasso giornaliero non corrispondeva ai conteggi effettuati allo sportello sempre dallo stesso dipendente. All’inizio aveva ritenuto di essersi sbagliata. Il sospetto, divenuto poi realtà, si è insinuato quando l’errore era divenuto sistematico. La denuncia alla Stazione dell’Arma ha consentito la predisposizione di servizi di osservazione, a seguito dei quali è scattato l’arresto per il dipendente infedele. Colto in flagrante dopo aver rubato con estrema destrezza due banconote da 50 euro, delle quali preventivamente era stata annotata la matricola, non ha potuto che ammettere l’accusa. Condotto agli arresti domiciliari, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, dovrà ora rispondere di furto aggravato. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione