Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 08:14

Buon cibo e vino in vetrina tre giorni e 30 stand per gustare

di VITO MIRIZZI
TRIGGIANO - La prima Campionaria delle eccellenze enogastronomiche ma non solo prenderà il via sabato prossimo, 6 dicembre, alle 17,30, quando si taglierà il nastro. La tensostruttura, che coprirà buona parte della mattonata della Villa comunale adiacente via Dante, ospiterà trenta stand e una cinquantina di operatori provenienti da ogni parte della Puglia e del Mezzogiorno
Buon cibo e vino in vetrina tre giorni e 30 stand per gustare
di VITO MIRIZZI

TRIGGIANO - «Triggiano è Fiera». La prima Campionaria delle eccellenze enogastronomiche ma non solo prenderà il via sabato prossimo, 6 dicembre, alle 17,30, quando il ministro per gli Affari regionali, Maria Carmela Lanzetta, taglierà il nastro. La tensostruttura, che coprirà buona parte della mattonata della Villa comunale adiacente via Dante, ospiterà trenta stand e una cinquantina di operatori provenienti da ogni parte della Puglia e del Mezzogiorno. Attesa anche una delegazione siciliana con il suo «carico» di delizie dolciarie.

«Alle difficoltà economiche che stiamo attraversando - commenta l’assessore alle Attività produttive e marketing territoriale, Antonella Ruta, ispiratrice dell’iniziativa - bisogna rispondere dando un aiuto concreto al tessuto produttivo locale. E i “limiti” che si presentano nel quotidiano vanno combattuti con la creatività e con la convinzione di volerli superare». L’evento rappresenterà una vetrina espositiva dei prodotti locali di eccellenza e, nel contempo, un palcoscenico per fare cultura, informazione e svago, grazie a tutti gli appuntamenti collaterali previsti nel cartellone organizzato in collaborazione con l’associazione «Centro Prospettiva Musica».

L’impegno del Comune in termini di contributo è di 12mila euro. «In questo contesto di grande spinta per le nostre realtà imprenditoriali - sostiene il sindaco, Vincenzo Denicolò -, nello spirito di collaborazione di una buona politica, è opportuna un’azione fattiva di affiancamento attraverso la promozione del territorio».
Saranno presenti comunità pugliesi e non, che hanno costituito le nuove associazioni «Cuore della Puglia» e «Le Città del Crocifisso», delle quali il Comune di Triggiano è socio, con lo scopo di fare rete e di pubblicizzare a ogni livello, anche nazionale (vedi partecipazione all’Expo 2015 di Milano) i propri prodotti di eccellenza.

Commenta il presidente del Consiglio comunale, Rino Milillo: «Vogliamo creare un brand Fiera per lanciare un segnale forte ai produttori locali, offrendo loro una vetrina importante». A fargli eco l’assessore al Bilancio: «In un momento di forte crisi - afferma Antonio Donatelli - riusciamo a fare qualcosa di propositivo per le nostre imprese, e del resto la tassazione locale è tra le più basse della provincia di Bari». Che si tratti solo dell’inizio lo conferma Antonia Caldarulo, funzionario responsabile della Cultura: «La Fiera nasce in piccolo ma pensa in grande», rileva. Alla giornata inaugurale sarà presente l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Loredana Capone. La rassegna si chiude l’8 dicembre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione