Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 23:24

Il Pg della Cassazione avvia azione disciplinare nei confronti di Emiliano Emiliano: per 11 anni nessun rilievo

ROMA – Il Pg della Cassazione Gianfranco Ciani ha avviato l’azione disciplinare nei confronti di Michele Emiliano, candidato per il centro-sinistra alle elezioni regionali in Puglia del marzo del 2015. La ragione è che da segretario regionale del Pd svolge attività politica, nonostante sia ancora un magistrato. Emiliano è segretario del Pd dal febbraio di quest’anno. La ragione dell’iniziativa disciplinare sarebbe proprio nel fatto che da questo ruolo svolge con carattere di continuità attività politica. Una condotta che sarebbe incompatibile con il suo ruolo di magistrato.
Il Pg della Cassazione avvia azione disciplinare nei confronti di Emiliano Emiliano: per 11 anni nessun rilievo
ROMA – Il Pg della Cassazione Gianfranco Ciani ha avviato l’azione disciplinare nei confronti di Michele Emiliano, candidato per il centro-sinistra alle elezioni regionali in Puglia del marzo del 2015. La ragione è che da segretario regionale del Pd svolge attività politica, nonostante sia ancora un magistrato.

Emiliano è segretario del Pd dal febbraio di quest’anno. La ragione dell’iniziativa disciplinare sarebbe proprio nel fatto che da questo ruolo svolge con carattere di continuità attività politica. Una condotta che sarebbe incompatibile con il suo ruolo di magistrato.

Ai magistrati non è consentita l’iscrizione ai partiti politici. E le limitazioni varrebbero anche per quelli che come Emiliano, sono fuori ruolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione