Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 03:03

Bari, mercati di quartiere spesa a orario continuato

di ANTONELLA FANIZZI
BARI - Per tutto il mese di dicembre, ma probabilmente fino a giugno prossimo, i venditori delle piazze coperte di ogni quartiere saranno al servizio dei consumatori dalle 7 del mattino alle 7 della sera. Un provvedimento sollecitato dagli operatori - l’accordo è stato raggiunto con le sigle sindacali di categoria - e accolto con favore dall’assessore alle Attività produttive
Bari, mercati di quartiere spesa a orario continuato
di ANTONELLA FANIZZI

BARI - Rivoluzione nel modo di fare la spesa: nei mercati rionali entra in vigore l’orario continuato. Buone notizie per le donne in lotta perenne con l’orologio: per riempire il frigorifero e la dispensa con prodotti freschi e a prezzi contenuti non sarà più necessario fare lo sprint fra i fornelli e la scuola. Non soltanto per tutto il mese di dicembre, ma probabilmente fino a giugno prossimo, i venditori delle piazze coperte di ogni quartiere saranno al servizio dei consumatori dalle 7 del mattino alle 7 della sera.

Un provvedimento sollecitato dagli operatori - l’accordo è stato raggiunto con le sigle sindacali di categoria - e accolto con favore dall’assessore alle Attività produttive Carla Palone che spiega: «I mercatali lamentano un calo di affari, a fronte di canoni di locazione che ritengono insostenibili. Il Comune, a causa degli elevati costi di gestione, non è in grado di abbassare l’affitto dei box. Per questo abbiamo autorizzato il prolungamento dell'orario di apertura fino alle 19. Lo sforzo organizzativo è notevole: lasceremo le luci accese fino a sera e il turno di pulizia, da parte dell’Amiu, sarà posticipato dalle 15 alle 20».

La sperimentazione andrà avanti per tutto il mese: in seguito, in base ai risultati, sarà valutata la possibilità di estendere l’iniziativa per i successivi sei mesi. Dice l’assessore: «L’amministrazione ha aperto un fronte di dialogo e di collaborazione per sostenere i piccoli commercianti chiedendo però in cambio un impegno concreto sul fronte del decoro e della raccolta differenziata».
Ai venditori l’Amiu consegnerà i bustoni per separare i rifiuti, in modo che gli scarti non finiscano nei cassoni della spazzatura mista. L’orario continuato è una scommessa per una città che si candida a diventare il cuore dell’area metropolitana.

Ormai da anni sono cambiati gli stili di vita. È cresciuta la percentuale delle donne che si dividono fra il lavoro e la casa. Eppure, nonostante il doppio stipendio, il budget per gli acquisti è sempre più risicato. Il mercato rionale offre la possibilità di acquistare di tutto a prezzi competitivi. Accanto al pesce, alla frutta e alla verdura, nelle piazze coperte c’è il forno con il pane di giornata, la macelleria, la merceria, il box che propone abbigliamento per grandi e bambini, i casalinghi, i detersivi. L’ambizione dei mercatali è di fare concorrenza non soltanto ai negozi di strada, ma soprattutto ai centri commerciali che lavorano a ritmi incessanti.

Durante il periodo delle feste sarà possibile approfittare della pausa pranzo per riempire la dispensa senza dover prendere necessariamente l’automobi - le. Non si tratta dell’unica novità. Ci saranno aperture straordinarie di domenica anche per i mercati settimanali: il 7 e il 21 dicembre tocca a quello di via Salvemini, lunedì 8 a quello di via Napoli, il 14 a Madre Teresa di Calcutta, il 28 a quello di via De Ribera al San Paolo.

Conclude l’assessore Palone: «Crediamo che l’apertura domenicale possa avere un duplice risvolto positivo. Sostenere i commercianti che liberamente possono aderire all’apertura straordinaria, e quindi avere un’occasione in più di guadagno, e offrire ai cittadini un momento di socialità nel quartiere la domenica mattina. Abbiamo stilato un calendario itinerante per tutte le domeniche del mese di dicembre, dando la possibilità ai Municipi di organizzare anche attività collaterali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione