Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 03:22

Acquaviva, spacca vetrata del pronto soccorso e aggredisce il personale

ACQUAVIVA DELLE FONTI – Convinto di avere subito un furto mentre veniva sottoposto ad accertamenti nel pronto soccorso dell’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti, un uomo ha rotto con una martellata una vetrata del reparto e aggredito due medici e due infermieri intervenuti per calmarlo. E' stato quindi bloccato e arrestato dai carabinieri e, processato per direttissima, è stato condannato ad otto mesi di reclusione (pena sospesa)
Acquaviva, spacca vetrata del pronto soccorso e aggredisce il personale
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BARI) – Convinto di avere subito un furto mentre veniva sottoposto ad accertamenti nel pronto soccorso dell’ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti, un uomo ha rotto con una martellata una vetrata del reparto e aggredito due medici e due infermieri intervenuti per calmarlo.

E' stato quindi bloccato e arrestato dai carabinieri e, processato per direttissima, è stato condannato ad otto mesi di reclusione (pena sospesa) per resistenza e violenza ad incaricato di pubblico servizio, interruzione di pubblico servizio e danneggiamento aggravato. L’uomo, che ha 48 anni ed è di Santeramo in colle, ha raggiunto l’ospedale con la sua utilitaria, pur non avendo la patente che gli è stata ritirata l'anno scorso. Era andato in ospedale per controlli dopo un incidente stradale e, una vota dimesso, era ritornato sostenendo di avere subito un furto e pretendendo la restituzione di quanto gli era stato sottratto. La reazione violenta si è scatenata quando gli addetti dell’accettazione gli hanno detto che doveva denunciare l’accaduto alle forze dell’ordine. I sanitari aggredito hanno riportato lievi lesioni guaribili in pochi giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione