Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 12:58

Abusivi in case popolari Procura indaga su sanatoria

BARI - Nuovi accertamenti sulle case popolari occupate abusivamente da anni al quartiere San Paolo di Bari sono in corso da parte dei Carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale. Su delega della Procura, gli investigatori dovranno acquisire nei prossimi giorni tutta la documentazione relativa alle norme regionali
Abusivi in case popolari Procura indaga su sanatoria
BARI - Nuovi accertamenti sulle case popolari occupate abusivamente da anni al quartiere San Paolo di Bari sono in corso da parte dei Carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale. Su delega della Procura, gli investigatori dovranno acquisire nei prossimi giorni tutta la documentazione relativa alle norme regionali.

In particolare, oggetto degli approfondimenti della magistratura barese è la legge delle Regione Puglia n.10 dell’aprile 2014 che all’articolo 20 definisce le condizioni per una sorta di sanatoria. Coloro cioè che occupano da tempo e in modo abusivo gli alloggi popolari, in presenza di particolari condizioni "di disagio socio-economico e di necessità", possono ottenere l’assegnazione dell’appartamento fuori dalle graduatorie. Sulla base di questa legge il pm del tribunale di Bari Baldo Pisani, titolare delle indagini, ha chiesto nei mesi scorsi l’archiviazione del procedimento. Nelle more della decisione del gip, però, la Regione ha annunciato un passo indietro, con la richiesta all’Arca Puglia Centrale (ex Iacp, Istituto autonomo case popolari) di controllare l’elenco delle richieste di sanatoria e di verificare l’esistenza dei presupposti di legge.

Alla luce di questo, la Procura, in attesa della decisione del gip, ha conferito ai Carabinieri una nuova delega d’indagine per acquisire atti utili a comprendere meglio gli effetti che avrebbe l’applicazione della legge regionale sulle occupazioni abusive e per individuare eventuali violazioni normative.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione