Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 07:56

Ma come saremo «Mystic» da giovedì a Bari

di LIVIO COSTARELLA
Spiritualità e trascendente si fonderanno nella dodicesima edizione del Levante International Film Festival, in programma a Bari dal 20 novembre al 22 dicembre: poco più di un mese in cui «Mystic» sarà il tema da cui sarà pervaso il festival cinematografico, presieduto da Mimmo Mongelli e diretto da Matte o Martinelli, organizzato in collaborazione con Apulia Film Commission
Ma come saremo «Mystic» da giovedì a Bari
di LIVIO COSTARELLA

Spiritualità e trascendente si fonderanno nella dodicesima edizione del Levante International Film Festival, in programma a Bari dal 20 novembre al 22 dicembre: poco più di un mese in cui «Mystic» sarà il tema da cui sarà pervaso il festival cinematografico, presieduto da Mimmo Mongelli e diretto da Matte o Martinelli, organizzato in collaborazione con Apulia Film Commission e Circuito d’Autore, Regione Puglia, Provincia, Comune di Bari, Camera di Commercio di Bari e Italo Orientale, Università di Bari e Accademia di Belle Arti.

Il cartellone ricchissimo (tutti gli eventi saranno ad ingresso gratuito, eccetto il seminario con Silvano Agosti del 15 dicembre del costo di 20 euro) è stato presentato ieri alla Camera di Commercio di Bari da Mongelli, Martinelli, Alessandra Barnaba (Camera di Commercio Italo Oorientale) e Pasquale La Pesa (Grande Oriente d’Italia): quattro rassegne principali, un ciclo di conferenze, seminari e concerti animeranno diverse location, quali la Biblioteca provinciale De Gemmis, la Chiesa Santa Teresa dei Maschi, il Cineporto, l’Hotel Palace, la Mediateca regionale, il Multicinema Galleria, il Nuovo Cinema Splendor e l’Università di Bari.

«Il numero dodici ha un forte valore simbolico – ha spiegato Mongelli – perché indica il sacrificio, la fatica fisica e morale, l’abnegazione e la devozione. Nel dodici troviamo il primo e il secondo numero della serie. Per gli Ebrei l’Albero della vita possiede dodici frutti e altrettante sono le porte della Città celeste. Per i cristiani sono dodici gli apostoli di Gesù, i frutti dello spirito e i giorni della Natività. Dodici sono le fatiche di Ercole, le tavole delle leggi romane, i cavalieri della Tavola Rotonda, i segni zodiacali, i mesi dell’anno». Giovedì 20 novembre si parte nella sala congressi del Palace con una conferenza del giornalista e scrittore Stefano Bisi, dal tema «La via spirituale della Massoneria»: a questa ne seguiranno altre con Padre Michele Bianco (3 dicembre), Diego Fusaro (4 dicembre), James Ulmer (11 dicembre), Donato Forenza (12 dicembre) e Adriana De Serio (19 dicembre) che a S. Teresa dei Maschi dirigerà la Cedis Band, un ensemble strumentale interamente costituito da disabili. Molte le proiezioni per la sezione Mystic, sei appuntamenti con titoli di Pasolini, Lynch, Bresson, Bunuel, Pasolini, Tarkovskij, Bergman e altri grandi maestri del cinema internazionle: il 24 novembre si inizia allo Splendor, dalle 15,30, con Milarepa di Liliana Cavani, Waking Life di Linklater, Il Vangelo secondo Matteo di Pasolini e Vivere di Kurosawa .

Tra gli ospiti ed interventi di rilievo, sempre lunedì 24 allo Splendor, Mons. Francesco Cacucci parlerà del «Cinema spiritualista di Pier Paolo Pasolini», mentre il 22 dicembre Louis Nero presenterà Il mistero di Dante, docufiction che rilegge esotericamente il viaggio dantesco. Dal 25 novembre in Mediateca saranno invece proiettati autentici capolavori dei grandi padri del cinema tedesco (Murnau e Pabst, ma anche Wenders e Herzog), oltre a una retrospettiva su Kieslowski, tra i Film Blu, Bianco e Rosso e il Decalogo riproposto integralmente. Il programma in dettaglio è su www.levantefilmfest.com.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione