Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 08:42

Puglia, verso le Regionali Centrodestra, vertice ancora senza risposte

di AMERIGO DE PEPPO
BARI - Avanti, a piccoli passi. Il vertice del centrodestra barese ha «partorito» uno stringatissimo comunicato per annunciare che la trattativa per trovare una candidatura unitaria per le regionali procede, ma che la fumata bianca (o nera) non è dietro l’angolo. Non è però ovviamente solo la direzione regionale dell’Udc a rallentare l’accordo o la rottura. «Siamo in attesa - dice il senatore Massimo Cassano (foto), coordinatore regionale di Ncd - di creare la Costitutente popolare e l’appuntamento è stato rinviato al 10 novembre»
Centrosinistra, Stefàno alla Gentile: «Alle primarie stia pure con Emiliano»
Puglia, verso le Regionali Centrodestra, vertice ancora senza risposte
di Amerigo De Peppo

BARI - Avanti, a piccoli passi. Il vertice del centrodestra barese ha «partorito» uno stringatissimo comunicato per annunciare che la trattativa per trovare una candidatura unitaria per le regionali procede, ma che la fumata bianca (o nera) non è dietro l’angolo. «Premesso il contenuto - si legge nel comunicato - del documento firmato in data 27.10.2014 da Fi, Ncd, FdI, Nuovo Psi, Mps, Ppdt; le forze politiche indicate hanno oggi discusso sul metodo di individuazione del candidato Presidente e della necessità di indire, da subito, incontri provinciali finalizzati alla formazione delle liste e dei contenuti programmatici delle elezioni. Nello stesso tempo, si è ritenuto di aggiornare l’incontro a lunedì 3 novembre, considerata anche la convocazione della direzione regionale dell’Udc, ferma restando l’intesa già raggiunta tra i sottoscrittori del documento citato».

Non è però ovviamente solo la direzione regionale dell’Udc a rallentare l’accordo o la rottura. «Siamo in attesa - dice il senatore Massimo Cassano, coordinatore regionale di Ncd - di creare la Costitutente popolare e l’appuntamento è stato rinviato al 10 novembre, perché nel frattempo potremmo dare vita ai gruppi comuni, a Roma come nelle realtà locali. Siamo concentratissimi, perché questo gruppo può proporre una sua identità, proposte politiche e magari anche una candidatura. Vogliamo insomma metterci nelle condizioni di non perdere nessuno per strada, per scegliere in modo compatto il percorso migliore».

Ma quante chance darebbe un bookmaker Cassano all’intesa nel centrodestra pugliese?

«Ci sono buone possibilità, ma credo che intanto da Roma Forza Italia e la Lega stiano dando indicazioni confuse e non offrano grandi aperture a Udc e Ncd. In Puglia però abbiamo buoni rapporti con tutti ed è nostra intenzione trovare un’intesa».

«Noi abbiamo chiesto - gli fa eco l’on. Antonio Distaso, vicecoordinatore vicario pugliese di Forza Italia - a tutti i possibili alleati di dichiarare con chiarezza l’adesione a un percorso politico di centrodestra in netta alternativa al governo regionale di sinistra di questi ultimi dieci anni. Credo sia interesse di tutti deinire con immediatezza il perimetro della coalizione, al fine di poter affrontare con serenità i passaggi successivi che dovranno portare alla scelta del nome del candidato presidente. Ovviamente rispettiamo le dinamiche interne di ciascuno, ma credo sia la situazione oggettiva a imporci di non sprecare un solo giorno».

Lunedì, dunque, nuovo vertice, ma l’attenzione di tutti è già proiettata all’appuntamento romano del 10. Solo da allora, si potrà cominciare a capire quale piega prenderà questa trattativa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione