Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 21:29

Mozione di sfiducia di Fi «L'assessore Nardoni punisce nostra agricoltura» «Accuse e attacchi ignobili»

BARI – Il gruppo di Forza Italia nel Consiglio regionale della Puglia presenterà una mozione di sfiducia nei confronti dell’assessore regionale alla Risorse agroalimentari, Fabrizio Nardoni (foto). E’ quanto emerso nella conferenza stampa tenuta oggi a Bari dal gruppo sulla gestione delle politiche agricole da parte della giunta regionale. Nardoni, accusa Fi, "in qualità di coordinatore degli assessori regionali in sede di Conferenza Stato-Regioni, non solo non ha difeso l’agricoltura nostrana ma ha avallato un accordo punitivo per i settori pugliesi, prendendo in giro anche il Consiglio".
Mozione di sfiducia di Fi «L'assessore Nardoni punisce nostra agricoltura» «Accuse e attacchi ignobili»
BARI – Il gruppo di Forza Italia nel Consiglio regionale della Puglia presenterà una mozione di sfiducia nei confronti dell’assessore regionale alla Risorse agroalimentari, Fabrizio Nardoni. E’ quanto emerso nella conferenza stampa tenuta oggi a Bari dal gruppo sulla gestione delle politiche agricole da parte della giunta regionale. Nardoni, accusa Fi, "in qualità di coordinatore degli assessori regionali in sede di Conferenza Stato-Regioni, non solo non ha difeso l’agricoltura nostrana ma ha avallato un accordo punitivo per i settori pugliesi, prendendo in giro anche il Consiglio".

"La lista dei fallimenti è lunga, tanto – è stato sottolineato – da portare alla sfiducia: nella mozione, su cui si esprimerà il Consiglio Regionale, si chiede all’assessore di rassegnare le dimissioni e, in caso non provveda lui stesso, si impegna il presidente della Regione Nichi Vendola a revocare l'incarico".

"Credo che l’agricoltura pugliese – ha detto il vicepresidente del Consiglio regionale, Nino Marmo (Fi) – ne abbia abbastanza: siamo passati dalla perdita di fondi nazionali, alla sottovalutazione nel tavolo nazionale, sino al Programma di sviluppo rurale che ha una miriade di misure e non fa sistema, senza dimenticare la gestione dell’emergenza xylella".

"Nardoni – è stato detto – in qualità di coordinatore degli assessori regionali in sede di Conferenza Stato-Regioni, non solo non ha difeso l’agricoltura nostrana, ma ha avallato un accordo punitivo per i settori pugliesi, prendendo in giro anche il Consiglio Regionale. Sulla Xylella poi, abbiamo assistito a interminabili giri a vuoto della Giunta e ad oggi nemmeno un euro è andato agli agricoltori e vivaisti".

Anche sul Piano di sviluppo agricolo regionale (Psr) l’assessore "ha fatto sfoggio di inedia e inefficienza, degnandosi di presentarlo solo pochi giorni fa in IV Commissione consiliare".

In ultimo la scoperta che la Puglia "rischia di perdere 87 milioni di euro di Fondi FESR se non spenderà – circostanza assai improbabile – ben 150 milioni di euro entro il 31 dicembre 2014. Nardoni insomma si è rivelato – secondo Fi – assolutamente inadeguato con una serie di omissioni, ritardi e comportamenti che il presidente della Giunta non ha sanzionato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione