Cerca

Sabato 18 Novembre 2017 | 20:39

Bari, visita al Museo lite tra gli assessori di Provincia e Comune

BARI – "Uno sgarbo istituzionale". Così l'assessore alla Cultura e vicepresidente della Provincia di Bari, Nuccio Altieri (Fi), definisce in una nota l’"inaspettato sopralluogo, con stampa al seguito" di oggi dell’assessore alle Culture del Comune di Bari, Silvio Maselli, al Museo archeologico provinciale di Santa Scolastica. "Inaspettato perchè – sottolinea Altieri – educazione vuole che, prima di far visita in casa altrui (la struttura è di proprietà della Provincia), a pochi giorni dall’inaugurazione del bastione del Museo, si avvisi almeno il proprietario"
Bari, visita al Museo lite tra gli assessori di Provincia e Comune
BARI – "Uno sgarbo istituzionale". Così l'assessore alla Cultura e vicepresidente della Provincia di Bari, Nuccio Altieri (Fi), definisce in una nota l’"inaspettato sopralluogo, con stampa al seguito" di oggi dell’assessore alle Culture del Comune di Bari, Silvio Maselli, al Museo archeologico provinciale di Santa Scolastica. 

"Inaspettato perchè – sottolinea Altieri – educazione vuole che, prima di far visita in casa altrui (la struttura è di proprietà della Provincia), a pochi giorni dall’inaugurazione del bastione del Museo, si avvisi almeno il proprietario. E, in questo caso, oltre che di educazione si tratta anche di rispetto istituzionale. Mi dispiace – aggiunge – aver fatto accompagnare alla porta l’assessore Maselli per l’istituzione che rappresenta, ma non per la scorrettezza dimostrata non avvisando i diretti interessati".

"Maselli – aggiunge Altieri – tentava di fare stamani appropriazione indebita di un successo, andando a prendersi meriti che non sono suoi quando invece con il futuro sindaco metropolitano Antonio Decaro proprio 10 giorni fa avevo discusso dei passaggi futuri dell’edificio di Santa Scolastica alla città metropolitana e non al Comune di Bari come erroneamente vuole far credere l’assessore Maselli"

"Per decenni – conclude Altieri – il Museo archeologico è stato dimenticato dalle istituzioni. Solo oggi, ad opera finita grazie alla determinazione e all’impegno dell’amministrazione guidata da Francesco Schittulli (presidente della Provincia, ndr), tutti vogliono appuntarsi la medaglia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione