Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 10:28

Regionali, in campo anche Schittulli

BARI – "Rompe gli indugi" il presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, che "inaugura" il suo blog annunciando la "candidatura alle regionali del prossimo anno: inizio una campagna elettorale – scrive – che tutti dicono essere una corsa difficile". Al momento Schittulli è il secondo candidato della coalizione di centrodestra, dopo il vicepresidente del Consiglio regionale Nino Marmo
Regionali, in campo anche Schittulli
BARI – "Rompe gli indugi" il presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, che "inaugura" il suo blog annunciando la "candidatura alle regionali del prossimo anno: inizio una campagna elettorale – scrive – che tutti dicono essere una corsa difficile". Al momento Schittulli è il secondo candidato della coalizione di centrodestra, dopo il vicepresidente del Consiglio regionale Nino Marmo, in campo per succedere a Nichi Vendola che ha governato la Puglia per dieci anni. Non è ancora certo se la coalizione vorrà procedere con le primarie che vengono chieste dall’area che fa capo all’ex ministro Raffaele Fitto.

"Spero sia ancora possibile – aggiunge l’oncologo –  seguire un percorso di maggiore coinvolgimento dei cittadini pugliesi attraverso le primarie rispetto alle quali avevo già manifestato la mia piena disponibilità. Ma il tempo corre ed io sento il dovere di rispondere alle tante sollecitazioni del territorio che mi richiamano alle mie responsabilità".

Per Schittulli, "questo è il tempo in cui il coraggio deve anteporsi agli interessi personali, alle scelte tattiche, alle convenienze di parte", e in cui bisogna "prendersi cura di chi è stato tradito, deluso dalla strafottenza di chi ha gestito il potere". "Questo – prosegue – è il tempo di cambiare in una terra dove cantastorie e sceriffi hanno ingannato le speranze dei pugliesi", ma anche il "tempo dell’orgoglio di chi in questa regione fa impresa e volontariato senza chiedere niente a nessuno". Schittulli rileva poi che "difficile è vivere in Puglia così come è stata governata negli ultimi dieci anni" e quindi evidenzia che c'è "bisogno assolutamente di discontinuità a causa di un governo che non può e non deve ripetersi".

L'oncologo evidenzia poi di aver "fatto sempre bene una cosa nella vita: prendermi cura della gente senza spaventarmi e arrendermi di fronte alla disperazione". E infine annuncia che "nei prossimi giorni" presenterà "l'ossatura del suo programma: dieci proposte per la Puglia, le dieci leve per la ripresa e l'orgoglio" che "condividerò e discuterò in rete e nelle piazze pugliesi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione