Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 01:19

Vertenza Natuzzi, scioperi e assemblee in fabbrica protestano 1500 lavoratori

TARANTO – Quattrocento impiegati dello stabilimento della 'Natuzzì di Santeramo in Colle (Bari), inquadrati con una tipologia di contratto del commercio, stanno partecipando a uno sciopero di quattro ore organizzato per richiamare l’attenzione sulla vertenza che riguarda l’azienda di divani.Altri 1000 lavoratori partecipano alle assemblee indette dai sindacati in tutti gli stabilimenti Natuzzi
Natuzzi, altro anno di cassa integrazione. Regione: trovare accordo
Vertenza Natuzzi, scioperi e assemblee in fabbrica protestano 1500 lavoratori
TARANTO – Quattrocento impiegati dello stabilimento della 'Natuzzì di Santeramo in Colle (Bari), inquadrati con una tipologia di contratto del commercio, stanno partecipando a uno sciopero di quattro ore organizzato per richiamare l’attenzione sulla vertenza che riguarda l’azienda di divani, che ha annunciato una riduzione del costo del lavoro e chiesto la proroga di un anno della cassa integrazione straordinaria "per riorganizzazione aziendale". Lo rende noto Salvatore Bevilacqua, segretario generale della Feneal Uil Puglia.

Altri 1000 lavoratori partecipano alle assemblee indette dai sindacati in tutti gli stabilimenti Natuzzi: quello centrale si Santeramo e quelli di Matera, Laterza e Ginosa (Taranto). La riunione di due giorni fa al Mise della cabina di regia che doveva verificare l’andamento dell’evoluzione dell’Accordo firmato in data 10 ottobre 2013 si è conclusa con un nulla di fatto. Nel corso delle assemblee le organizzazioni sindacali decideranno insieme ai lavoratori quali iniziative intraprendere. La vertenza riguarda complessivamente 1550 dipendenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione