Cerca

Sabato 18 Novembre 2017 | 22:16

Assessore provinciale chiede notizia su Città metropolitana Decaro: guarda sito Internet Documenti: Richiesta Provincia E la risposta del Comune

BARI - Il neo nominato assessore provinciale all'Area metropolitana ha chiesto al sindaco di Bari notizie sulle elezioni di domenica del consiglio metropolitano. La risposta del primo cittadino: le informazioni sono sul sito Internet della Provincia. La replica dell'interessato: il sindaco ha dimenticato le tre lettere precedenti, con quella nota chiedevo collaborazione a divulgare informazioni
Assessore provinciale chiede notizia su Città metropolitana Decaro: guarda sito Internet Documenti: Richiesta Provincia E la risposta del Comune
NICOLA PEPE

BARI - Se non fosse scritto nero su bianco, sarebbe da non crederci. A pochi giorni di distanza che separano l'elezione del consiglio metropolitano della città metropolitana di Bari, l'assessore della - ormai in liquidazione Provincia di Bari - che detiene la delega all'Area metropolitana, ha chiesto al Comune notizie su dove si svolgessero le elezioni di domenica prossima per designare i rappresentanti del nuovo organo amministrativo. In particolare "ubicazione seggio, orari apertura, fac simile scheda, modalità di espressione del voto, ecc)".

Proprio lui, l'assessore (avvocato) Davide De Vivo, che nel decreto di nomina del 16 settembre scorso viene ritenuto all'altezza vista "l'utilità di avvalersi della specifica e comprovata esperienza politico-amministrativa...", a prima vista sembrerebbe commettere una gaffe su un tema di cui dovrebbe avere conoscenza diretta per la sua delega. Ma le cose starebbero diversamente, come poi ci precisa.

Nella nota inviata al sindaco Decaro, l'assessore De Vivo sollecita il primo cittadino affinchè gli uffici comunali provvedano a rispondere subito evidenziando come alcune richieste gli arrivino anche dall'interno della Provincia, ente - come già detto - che si sta occupando dell'organizzazione elettorale.

Quando l'ha letta, il sindaco (metropolitano) ha preso carta e penna e ha risposto. Primo, ha spiegato all'assessore provinciale che il compito del sindaco è quello di indire le elezioni metropolitane (come prevede la legge). In più gli ha suggerito di rivolgersi appunto all'ufficio elettorale della Provincia appsotamente costituito, consultare l'albo pretorio dell'ente provinciale o lo stesso il sito Internet della stessa Provincia che dedica una apposita sezione.

"Sono certo - scrive Decaro - che le informazioni pubblicate le saranno di ausilio nello svolgimento del delicato e complesso esercizio della delega assessorile conferitole". Ogni commento appare superfluo.

Amareggiato, l'assessore De Vivo (che esercita il suo mandato a titolo gratuito) al telefono ci precisa: "quella era una lettera che seguiva altre tre precedenti con le quali chiedevo al Comune collaborazione". Dunque era seguito di un carteggio precedente.

E precisando come in questi mesi si sia adoperato effettuando una serie di interventi per raggiungere e informare tutti e 700 i consiglierie aver eseguito una serie attività, evidenzia come ad "una ulteriore nota personale al Sindaco Decaro (1.10.2014), nella quale, al di là del dettato normativo, ho offerto e chiesto collaborazione fattiva nella fase di prima applicazione della norma... ho telegraficamente chiesto al sindaco, per eccesso di zelo, un supporto alla divulgazione delle informazioni inerenti al momento elettorale". "Vi è la sgradevole sensazione - aggunge - di un incomprensibile attacco personale e politico a fronte di reiterate e ignorate offerte di leale collaborazione istituzionale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione