Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 20:58

«Piazze sicure» sedici arresti a Bari

BARI - Si è concluso con 16 arresti in flagranza, il sequestro di 62 grammi tra marijuana, hashish e cocaina, il recupero di 30 metri quadrati di 'chianchè rubate, la scoperta di una truffa di 3.500 euro e un furto di auto sventato, un servizio straordinario di controllo del territorio, disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Bari nel capoluogo pugliese. L’attività è finalizzata a garantire la sicurezza delle principali piazze e a contrastare la piaga dei furti e delle truffe in città ed in periferia
«Piazze sicure» sedici arresti a Bari
BARI - Si è concluso con 16 arresti in flagranza, il sequestro di 62 grammi tra marijuana, hashish e cocaina, il recupero di 30 metri quadrati di 'chianchè rubate, la scoperta di una truffa di 3.500 euro e un furto di auto sventato, un servizio straordinario di controllo del territorio, disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Bari nel capoluogo pugliese. L’attività è finalizzata a garantire la sicurezza delle principali piazze e a contrastare la piaga dei furti e delle truffe in città ed in periferia.

Tra gli episodi curiosi a Bari-Palese i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato un 42enne di San Severo, un 39enne di Ruvo di Puglia, un 26enne di Bari ed un 47enne romeno con l’accusa di furto in abitazione. I militari hanno sorpreso e bloccato i quattro, nella casa di un imprenditore edile mentre stavano rubando lastre in pietra, note come 'chianchè, caricandole su un autocarro. La refurtiva, per un valore di 3mila euro, è stata restituita al proprietario mentre i quattro, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. Nel quartiere San Paolo stessa sorte è toccata ad altri quattro baresi, un 43enne, 36enne, 57enne e un 35enne già sottoposto alla semilibertà, arrestati dai carabinieri con l’accusa di truffa. Gli stessi sono stati sorpresi a scaricare un carico di mobili, per un valore di 3500 euro, pagati, al momento della consegna, con un assegno falso. Anche loro si trovano ai domiciliari. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione