Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 06:46

Al cinema con la Gazzetta e la chitarra di Jimi Hendrix

BARI - Jimi Hendrix è raccontato nell’intenso biopic Jimi: All Is by My Side del regista John Ridley. Per i lettori della Gazzetta ci sarà, solo per oggi, la possibilità di accedere gratis alla proiezione nei cinema Orfeo di Taranto, Pixel di Santeramo, Metropolis di Mola, Corso di Cerignola: sarà sufficiente prestare attenzione all’apposito coupon pubblicato sul giornale di oggi e sul sito internet www.lagazzettadelmezzogiorno.it
Al cinema con la Gazzetta e la chitarra di Jimi Hendrix
di Livio Costarella

BARI - Quella chitarra brucia e suona ancora. Se c'è un mito scolpito nel pantheon rock di tutti i tempi, il nome di Jimi Hendrix è marchiato a fuoco, come la sua Fender Stratocaster che sul palco del Monterey International Pop Festival, nel giugno 1967, si esprimeva in sonorità selvagge e disumane, e per questo indimenticabili. Quell'Hendrix, che dal 1966 al 1967 è salito al trono dell’attenzione mondiale è ora raccontato nell’intenso biopic Jimi: All Is by My Side che il regista John Ridley - Premio Oscar per la sceneggiatura di 12 anni schiavo - ha realizzato con Andre 3000 (noto rapper degli OutCast), splendido interprete di un musicista che ha inciso come pochi nell’evoluzione del rock e della chitarra elettrica. Per i lettori della Gazzetta ci sarà, solo per oggi, la straordinaria possibilità di accedere gratis alla proiezione nei cinema Orfeo di Taranto, Pixel di Santeramo, Metropolis di Mola, Corso di Cerignola (a uno qualsiasi degli spettacoli previsti, fino a esaurimento posti): sarà sufficiente prestare attenzione all’apposito coupon pubblicato sul giornale di oggi e sul sito internet www.lagazzettadelmezzogiorno.it. Da lì raggiungerete il link grazie al quale potrete registrarvi gratuitamente e ottenere inviti per la proiezione (ognuno valido per due persone).

Dall’incontro nel 1966 con la sua amica e mentore Linda Keith fino al giorno prima dell’esibizione di Monterey nel 1967: il film – distribuito da «I Wonder Pictures» - mostra l’Hendrix degli inizi, prima della pubblicazione di Are you experienced, puntando sul repertorio di cover praticato dal chitarrista di Seattle prima della sua esplosione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione