Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 05:59

Bari Città metropolitana la corsa dei 45 candidati Altre Province: Bat, Lecce Brindisi, Taranto e Foggia

di NINNI PERCHIAZZI
BARI - Tutto è pronto per l’inedita sfida elettorale d’autunno in nome della nascente Città metropolitana. Il 12 ottobre si elegge il primo consiglio metropolitano. La coalizione di centrosinistra ha riunito le forze con «Città insieme», il centrodestra di Terra di Bari si affida ad «Alleanza per la Città Metropolitana». Diciotto i consiglieri da eleggere, diciotto i candidati schierati da ciascuna compagine (ognuna presenta tre donne), mentre il terzo incomodo, «Terre democratiche» - pesca nell’ambito delle civiche, ma senza figure femminili - schiera solo nove candidati
Primarie per le Regionali: restano tre gli sfidanti del centrosinistra in Puglia
Bari Città metropolitana la corsa dei 45 candidati Altre Province: Bat, Lecce Brindisi, Taranto e Foggia
di NINNI PERCHIAZZI

BARI - Tutto è pronto per l’inedita sfida elettorale d’autunno in nome della nascente Città metropolitana. Il 12 ottobre si elegge il primo consiglio metropolitano. La coalizione di centrosinistra ha riunito le forze con «Città insieme» sostenuta da Pd, Sel e Realtà Italia, a cui si aggiungono le liste civiche collegate al sindaco, Antonio Decaro e al presidente della Regione, Nichi Vendola, e la lista Pisicchio. Il centrodestra di Terra di Bari si affida ad «Alleanza per la Città Metropolitana», forte dell’appoggio di FI, Udc, Fratelli d’Italia, Impegno civile e Movimento Schittulli.

Diciotto i consiglieri da eleggere, diciotto i candidati schierati da ciascuna compagine (ognuna presenta tre donne), mentre il terzo incomodo, «Terre democratiche» - pesca nell’ambito delle civiche, ma senza figure femminili - schiera solo nove candidati. A scegliere chi siederà nella massima assise provinciale saranno 717, tra sindaci e consiglieri delle quarantuno amministrazioni comunali della Terra di Bari. Le tre liste concorrenti sono state presentate ieri presso l’ufficio elettorale della Provincia di Bari (ma al momento da via Spalato non c’è ancora l’ufficializzazione delle stesse).

L’appuntamento con le urne è fissato per il 12 ottobre (dalle ore 8 alle ore 20) presso il seggio che sarà allestito nella sala Giunta del Palazzo della Provincia. I primi diciotto consiglieri metropolitani di Bari eletti, sostituiranno l’ormai decaduto Consiglio provinciale per i successivi sei mesi. In questo lasso di tempo, ciascun neoeletto potrà essere destinatario delle deleghe assessorili rimaste vacanti: sarà eventualmente il sindaco di Bari e primo sindaco metropolitano della storia, Antonio Decaro, ad essegnarle, ma sempre a titolo gratuito. Quindi consiglio metropolitano e conferenza dei sindaci (ne fanno parte i 41 primi cittadini del Barese) avranno sei mesi per stilare lo statuto del nuovo Ente. A ciascun amministratore-elettore sarà consegnata una scheda di colore diverso a seconda del peso specifico del voto, che varia a seconda della popolazione residente in ciascuno dei quarantuno Comuni baresi (si passa da un indice ponderato di «820» per Bari a un indice ponderato di «15» dei Binetto e Poggiorsini, i paesi più piccoli della Provincia). Ogni sindaco o consigliere è comunque chiamato a esprimere una sola preferenza.

Otto i primi cittadini in lizza: il centrodestra ne schiera quattro - Domenico Conte (Palo), Domenico Gianandrea (Putignano), Giuseppe Lovascio (Conversano), Roberto Romagno (Rutigliano) - contro i due a testa di centrosinistra - Michele Abbaticchio (Bitonto) e Domenico Vitto (Bitonto) - e «Terre Democratiche» - Sergio Povia (Gioia) e Giambattista Fasano (Toritto) -.
Dieci i candidati del Pd, mentre sono sette i consiglieri baresi: Michelangelo Cavone, Alfonso Pisicchio e Vito Lacoppola per il centrosinistra, Giuseppe Carrieri, Fabio Romito e Anita Maurodinoia per il centrodestra, a cui si aggiunge Nicola Sciacovelli per «Terre democratiche».

TUTTE LE LISTE

CITTÀ INSIEME

Michele Abbaticchio
Vito Cassano
Domenico Cardascia
Michelangelo Cavone
Vincenzo Colonna
Vito Lacoppola
Doriana Gravinese
Michele Laporta
Mariagrazia Losurdo
Pasquale Longobardi
Francesco Natilla
Saverio Patimo
Francesca Pietroforte
Alfonsino Pisicchio
Nicola Piergiovanni
Antonio Stragapede
Giuseppe Valenzano
Domenico Vitto

TERRE DEMOCRATICHE
Povia Sergio
Fasano Giambattista
Arbore Alfonso
Sciacovelli Nicola
Angelino Modesto
Gentile Pasquale
Spada Giorgio
Mastrangelo Giuseppe Battista
Ramirra Leone

ALLEANZA PER LA CITTÀ METROPOLITANA
Giuseppe Carrieri
Michele Colonna
Domenico Conte
Domenico Gargano
Domenico Giannandrea
Franco Leggiero
Angela Lobianco
Luigi Lorusso
Tommaso Lorusso
Giuseppe Lovascio
Pietro Mastropasqua
Anita Maurodinoia
Agostino Partipilo
Domenico Picerno
Pasquale Pomodoro
Roberto Romagno
Fabio Romito
Aldo Zazzera

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione