Cerca

Martedì 21 Novembre 2017 | 16:55

La zampina «balla sola» a Sammichele

di VALENTINO SGARAMELLA
SAMMICHELE (BARI) - Ai nastri di partenza la 48esima edizione della Sagra della zampina, del bocconcino e del buon vino. La duegiorni a base della succulenta rotella di carne si terrà sabato 27 e domenica 28 settembre, ossia l’ultimo fine settimana di settembre, come consuetudine. «Von deve essere più considerata la sagra dei macellai ma di tutte le attività produttive»
La zampina «balla sola» a Sammichele
di VALENTINO SGARAMELLA

SAMMICHELE (BARI) - Ai nastri di partenza la 48esima edizione della Sagra della zampina, del bocconcino e del buon vino. La duegiorni a base della succulenta rotella di carne si terrà sabato 27 e domenica 28 settembre, ossia l’ultimo fine settimana di settembre, come consuetudine. «Sto cercando di accontentare tutto il paese perché non deve essere più considerata la sagra dei macellai ma di tutte le attività produttive». A dirlo è Stefano Marinelli, l’avvocato che presiede l’associazione «Monstrum Apuliae», organizzatrice dell’evento. Le attività commerciali hanno delegato Marinelli all’organizzazione concreta della Sagra.

Per l’edizione 2014 gli spettacoli non si terranno solo nella centralissima piazza Vittorio Veneto ma anche in altri luoghi. Nella piazza principale di Sammichele, tra la Chiesa Madre e l’a rc o dell’orologio, porta d’ingresso del borgo antico, alle 23 di sabato si esibiranno gli «Adika Pongo», la band che interpreta la musica dance degli anni ’70 e ’80. L’intervento degli «Adika» sarà preceduto, alle 21, da una quaterna tutta folk in differenti location. In piazza Vittorio Veneto, le danze del gruppo «Tarantafil».
In contemporanea, in largo Imbriani, un secondo gruppo folcloristico, i «Sciamaballà», delizierà gli ospiti con la pizzica. Sempre alle 21, in un terzo rione di Sammichele, ai piedi del Municipio, in largo della Vittoria, i «Colfischiosenza» con violini e contrabbasso completeranno la serata folk prima dello spettacolo principale. Infine, in piazza Garibaldi, toccherà a una band tutta sammichelina, gli «R57». A seguire il Dj Beppe Frizzante.

Frattanto, in via Capitano Dalfino, si terrà «Meta-Mercato della terra e delle arti», a partire dalle 18 e per tutta la serata con il concerto dei «Senhal». Domenica 28, alle ore 21, «I Scianari», gruppo folk salentino di pizzica e di taranta, si esibirà in piazza Vittorio Veneto. Alla stessa ora, due street band percorreranno le vie del paese seguendo direzioni opposte per poi fermarsi una in largo Imbriani, l’altra sotto il Municipio: i «Vivas» e gli «Assurd Batukada». Altro fiore all’occhiello di Sammichele sono i festini di Carnevale. In piazza Garibaldi, uno dei più celebri festini, «Coco Sharm el Carnaval» di Giovanni Bianco Maselli, meglio conosciuto come «Movimento», terrà una sua esibizione. La Pro Loco allestirà lo stand del vino primitivo locale. «Abbiamo organizzato una Sagra con i nostri sforzi, in tempi di crisi le istituzioni non contribuiscono», ricorda Marinelli. Aggiunge: «Oltre al contributo determinante dei macellai, una nota marca di birra ci sponsorizza con 3mila euro». Cifre trasparenti, dunque. «Tutto compreso, la Sagra costerà circa 9mila euro».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione