Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 14:10

Marò bloccati in India Alla Corte Suprema «fate rientrare Latorre»

NEW DEHLI – I legali di Massimiliano Latorre hanno presentato alla Corte Suprema indiana una richiesta per il suo rientro in Italia "per consentire un suo più rapido e completo ristabilimento". Una prima udienza è in calendario lunedì 8 settembre. La richiesta di rientro di Latorre, si è inoltre appreso, è motivata dal malore che ne ha reso necessario il ricovero in un ospedale di New Delhi
Marò bloccati in India Alla Corte Suprema «fate rientrare Latorre»
NEW DEHLI – I legali di Massimiliano Latorre hanno presentato alla Corte Suprema indiana una richiesta per il suo rientro in Italia "per consentire un suo più rapido e completo ristabilimento". Una prima udienza è in calendario lunedì 8 settembre. La richiesta di rientro di Latorre, si è inoltre appreso, è motivata dal malore che ne ha reso necessario il ricovero in un ospedale di New Delhi. E' possibile che una decisione del massimo tribunale indiano sul caso possa giungere nel giro di alcuni giorni.
La richiesta italiana alla Corte per il ritorno di Latorre in Italia non si basa tanto sulla qualità delle cure (che sono adeguate anche in India) quanto sul fatto – si è appreso – che patologie come le ischemie cerebrali tendono a recidivare e che è assolutamente necessario eliminare i fattori di rischio, come è lo stress, e permettere al paziente di recuperare pienamente in un ambiente sereno e famigliare.

LATORRE FORSE DIMESSO GIA' DOMANI - Il capo di prima classe della Marina, Massimiliano Latorre, continua la sua degenza in un ospedale della capitale indiana, in condizioni che continuano ad essere definite buone, alle prese con specifiche terapie motorie. Il Fuciliere, si è appreso, potrebbe anche essere dimesso già domani.

UN NEUROLOGI MILITARE VISITERA' LATORRE - Il fuciliere di Marina Massimiliano Latorre sarà visitato da un neurologo italiano subito dopo le dimissioni dall’ospedale di New Delhi dove è ricoverato dal primo settembre per un’ischemia. Salvatore Mendicini, 52enne tarantino, capitano di vascello della Marina militare e direttore dell’Ospedale militare di Taranto, partirà da Roma alle 23 di oggi per raggiungere l’India e poter visitare il marò non appena questi sarà dimesso. Il neurologo, a quanto si è appreso, si tratterà a New Delhi una settimana per diagnosticare le condizioni di salute.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione