Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 17:44

Bari, blitz del sindaco all'Amtab: «Pochi bus» Stop alle promozioni Giardini, acqua, wi-fi, aree per cani: «Rispettati impegni»

di NICOLA PEPE
BARI - Il primo cittadino in azienda per per verificare la situazione dei mezzi: 88 bus in manutenzione, 26 in circolazione. Cento autisti in ferie, 18 in malattia. Chiesta la situazione del personale a disposizione. Saltate molte corse in città. «Meglio prendere nuovi bus usati che fare riparazioni costose». E ordina: stop alle promozioni. Coro di commenti positivi della gente
Bari, blitz del sindaco all'Amtab: «Pochi bus» Stop alle promozioni Giardini, acqua, wi-fi, aree per cani: «Rispettati impegni»
NICOLA PEPE
BARI - E' arrivato con un'auto "anonima" del Comune direttamente nell'officina, destando non poche perplessità tra i dipendenti presenti: quanta gente sta lavorando? Quanti bus sono in circolazione? Il sindaco, Antonio Decaro, ha deciso di inaugurare la stagione dei blitz negli uffici pubblici, facendo capolino in quelli che hanno un impatto direttamente con la cittadinanza. E, dopo i rifiuti, i bus rappresentano uno dei punti dolenti per una amministrazione.

Arrivato nella sede dell'Amtab, alla Zona industriale, il primo cittadino si è preoccupato di rendersi conto direttamente dell'efficienza del servzio di trasporto soprattutto in questo periodo. Calcolatrice alla mano, dei 114 bus, 88 erano in riparazione e meno di una trentina in circolazione. Gli autisti? Cento in ferie, 18 in malattia. La tabella della giornata ha fatto registrare il salto di parecchie corse.

Raggiunto dai dirigenti, il primo cittadino - in qualità di azionista unico del'Amtab - ha invitato il management dell'azienda ad allargare ad altre aziende il contratto di manutenzione alle stesse condizioni della commessa già in corso. Impossible tener testa a tale fabbisogno soprattutto se i bus si guastano spesso e volentieri.

Decaro ha anche invitato l'azienda ad abbandonare l'idea di riparare i motori di alcuni bus, per i quali servirebbero non meno di 20/30mila euro, optando per l'acquisto di mezzi usati ed efficienti a un prezzo di poco superiore a quello di un costo per la riparazione. A tal proposito, si è appreso che l'Amtab si sarebbe fatto sfuggire un'occasione di alcuni mezzi usati Mercedes a un prezzo davvero interessante (nell'ordine di qualche decina di migliaia di euro).

Inoltre, il sindaco ha dato un indirizzo preciso: blocco di tutte le promozioni al personale che erano belle e pronte per essere confezionate. Il ragionamento è: un'azienda che si trascina da anni un fardello debitorio di milioni di euro, in un momento di crisi in cui il Comune ha messo mani al portafoglio ricapitalizzando l'Amtab per due milioni, consentire un aumento dei costi per promozioni - non urgenti - sarebbe davvero un'offesa. La reazione dei sindacati non tarderà ad arrivare.

L'iniziativa del sindaco è stata apprezzata da molti cittadini che in pochissimo tempo hanno affogato di commenti la sua bacheha Facebook nella quale aveva raccontato la sua visita quasi a sorpresa nella sede della Municipalizzata. Segno che il sindaco ha visto giusto, andando a toccare con mano un settore molto sentito dai cittadini, troppo spesso irritati per i disservizi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione