Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 06:49

Bari, primo Consiglio comunale a Bari Decaro: ora risposte

BARI - A quasi due mesi dal ballottaggio, che ha sancito l’elezione a sindaco di Antonio Decaro, si è tenuta stamane la prima seduta del nuovo consiglio comunale di Bari. L'assemblea ha eletto presidente Pasquale Di Rella (Pd) con 33 voti a favore e tre astenuti. All’ordine del giorno l’insediamento dei consiglieri e il giuramento del primo cittadino.
Bari, primo Consiglio comunale a Bari Decaro: ora risposte
BARI - A quasi due mesi dal ballottaggio, che ha sancito l’elezione a sindaco di Antonio Decaro, si è tenuta stamane la prima seduta del nuovo consiglio comunale di Bari. L'assemblea ha eletto presidente Pasquale Di Rella (Pd) con 33 voti a favore e tre astenuti. All’ordine del giorno l’insediamento dei consiglieri e il giuramento del primo cittadino. In aula anche Desiree Digeronimo, l’ex magistrato e candidata sindaco di un gruppo di liste civiche, proclamata consigliere comunale dall’ufficio elettorale centrale della Corte di Appello dopo che in un primo momento sembrava avesse prevalso un candidato della lista Schittulli.

Il movimento guidato dal presidente della Provincia ha preannunciato ricorso. "Quest’aula - ha detto Decaro - rappresenta la massima assise della rappresentanza politica e istituzionale della città. In questi banchi si sono sedute le persone che hanno partecipato alla storia di questa città. Chiedo anche a voi colleghi, oggi, di prestare giuramento insieme a me, sull’impegno che questo ruolo ci impone nei confronti della città. Non importa da che parte saremo e sarete", ha proseguito.

"Ci saranno sicuramente delle volte in cui ci troveremo schierati su posizioni differenti. Ma ognuna delle parti rispetterà l’altra se il confronto sarà leale, e soprattutto costruttivo per il bene della città. Bari sta aspettando da troppo tempo ormai. Ha bisogno di risposte urgenti - ha evidenziato Decaro - che il sindaco e la giunta non possono dare. Dimostriamo ai cittadini che sapremo prenderci le nostre responsabilità e soprattutto dimostriamo di essere all’altezza della loro fiducia. Siamo oggi orgogliosi di rappresentare i cittadini, ma dobbiamo far sì che siano i cittadini ad essere orgogliosi di noi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione