Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 09:51

Peperoncino e panna destinazione Alberobello per il caffè afrodisiaco

di EUSTACHIO CAZZORLA
ALBEROBELLO - Come un bel braccio di ferro tra le papille gustative. Ecco una rivoluzione speziata in tazzina. Il Cavaliere della Repubblica e Commendatore del peperoncino, Cosmo Palmisano, sommelier e tecnico del gusto, nel suo trullo bar lancia da alcuni mesi una sfida piccante al rito del caffè: l’«espresso al peperoncino». Africa e America insieme, amaro e piccante, l’ipertensivo (vasocostrittrice la caffeina) e l’ipotensivo (vasodilatatore la capsicina)
Peperoncino e panna destinazione Alberobello per il caffè afrodisiaco
di Eustachio Cazzorla

ALBEROBELLO - Come un bel braccio di ferro tra le papille gustative. Ecco una rivoluzione speziata in tazzina. Il Cavaliere della Repubblica e Commendatore del peperoncino, Cosmo Palmisano, sommelier e tecnico del gusto, nel suo trullo bar lancia da alcuni mesi una sfida piccante al rito del caffè: l’«espresso al peperoncino». Africa e America insieme, amaro e piccante, l’ipertensivo (vasocostrittrice la caffeina) e l’ipotensivo (vasodilatatore la capsicina).

Tutti d’accordo, ci sono delle affinità elettive tra il caffè e il peperoncino e danno una carica in più all’immancabile sorso quotidiano. Palmisano ha inventato questo caffè speziato per ammazzare il tempo e per dare una scossa di gusto al suo caffé. Non è dovuto andar lontano. Ha messo in pressione la macchinetta e ha tirato una tazzina impreziosita da un fondo di «Rosolio peperoncino del baffo». Poi ha lasciato galleggiare sulla corroborante bevanda calda un ciuffo di panna montata coperta da una spolverata di peperoncino calabrese e un top liquoroso di sua invenzione a base di cioccolato, peperoncino e caffè.

«Niente zucchero e niente cucchiaino, il mio caffè non va girato» Palmisano ne spiega il perché «bisogna riuscire prima a bere il caffè, perché il morso finale alla panna che vi galleggia sopra, stempera gli effetti pseudocaustici della capsicina ed è ammiccante per il dopo». Ecco un nuovo cult, edonismo allo stato puro in tazzina, che manda al settimo cielo le papille gustative e che Palmisano lascia intendere «libera la libido». Perché? Il corroborante caffè con la forza del peperoncino raddoppia il potere afrodisiaco, aumenta il metabolismo e rende più eccitante quest’altra estate tutt’altro che torrida.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione