Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 02:26

Devastazioni e minacce nella sede di una comunità fermati tre minori egiziani

TRIGGIANO - Arrestati tre egiziani 16enni, ospiti di una cooperativa sociale di Triggiano, ritenuti responsabili di tentata estorsione, minaccia e danneggiamento. I tre hanno imbrattato con le bombolette spray i muri interni della struttura e danneggiato gli arredi. Poi hanno preteso dalla responsabile e da una operatrice la consegna di 300 euro minacciandole con il fuoco. Nella circostanza spruzzando il contenuto delle bombolette sulla fiamma di un accendino le hanno utilizzate come lanciafiamme
Devastazioni e minacce nella sede di una comunità fermati tre minori egiziani
TRIGGIANO - I carabinieri della Stazione di Triggiano, in provincia di Bari, hanno arrestato tre egiziani 16enni, ospiti di una cooperativa sociale di Triggiano, ritenuti responsabili di tentata estorsione, minaccia e danneggiamento. I tre hanno imbrattato con le bombolette spray i muri interni della struttura e danneggiato gli arredi.

Successivamente, non contenti, hanno preteso dalla responsabile e da una operatrice la consegna di 300 euro minacciandole con il fuoco. Nella circostanza spruzzando il contenuto delle bombolette sulla fiamma di un accendino le hanno utilizzate come lanciafiamme.

Sul posto, dopo la segnalazione al 112 effettuata da alcuni testimoni, sono intervenuti i carabinieri che sono riusciti a disarmare e a bloccare i tre sequestrando le bombolette unitamente all’accendino. Ora i tre si trovano nel centro di accoglienza per minorenni 'Fornellì di Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione