Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 16:04

L’amore è la cura parole e musica di Noa Concerto il 19 a Mola

MOLA - Noa, la cantante israelo-yemenita, sabato 19 luglio si esibirà in concerto a Mola di Bari nell’ambito del Agimus Festival 2014, sabato 19 luglio, nello Stadio Comunale «Caduti di Superga». Noa presenterà, in prima nazionale, il suo ultimo progetto Love Medicine. Definisce la musica un mezzo per tenere in vita «il sogno che illumina il nostro cammino», un «posto puro» per gli ideali da perseguire in mezzo alle tragedie del nostro tempo
L’amore è la cura parole e musica di Noa Concerto il 19 a Mola
MOLA - Noa, la cantante israelo-yemenita, sabato 19 luglio si esibirà in concerto a Mola di Bari nell’ambito del Agimus Festival 2014, sabato 19 luglio, nello Stadio Comunale «Caduti di Superga». Noa presenterà, in prima nazionale, il suo ultimo progetto Love Medicine. Info 368/56.84.12.

Definisce la musica un mezzo per tenere in vita «il sogno che illumina il nostro cammino», un «posto puro» per gli ideali da perseguire in mezzo alle tragedie del nostro tempo. È questo il disegno che sta alla base di Love Medicine. In autunno il tour che si apre a Mola tornerà nei teatri nazionali per concludersi il 30 ottobre al politeama Rossetti, nel capoluogo giuliano.

L'interprete e autrice – nota per la sua interpretazione della colonna sonora Oscar de La vita è bella – ha definito l’Italia «come una seconda casa» e «importante in questa storia d’amore e di lavoro per la pace». «Voglio preservare – ha detto Noa – la musica come un posto puro, in cui vive l’idea che possiamo coltivare un sogno. Questo album non è un mero riflesso della realtà, ma è la descrizione del sogno verso cui vogliamo arrivare. Crediamo che la musica ha la forza di trasformare la nostra vita e le nostre prospettive. È una piccola luce».

Grandi collaborazioni segnano il disco, soprattutto nel segno del jazz. Innanzitutto il ritorno del suo «mentore», il chitarrista Pat Metheny che produsse il suo primo album Noa 20 anni fa, e che qui è presente con una canzone composta appositamente, Eternity in beauty. Poi il Brasile, con Joaquin Sabina e Gilberto Gil, e quattro canzoni scritte da Noa per il musical La vera storia su Giovanni Paolo II, con la partecipazione del Solis String Quartet, e due cover: Eternal Flame, pezzo poco noto delle Bangles, famoso complesso femminile anni '80, e una canzone di Bobby Mc Ferrin.

Il tour vedrà Noa affiancata dai suoi storicì collaboratori, il chitarrista Gil Dor, il bassista Adam Ben Ezra e il batterista Gadi Seri, con la partecipazione del percussionista Daniel Dor e qualche apparizione dello stesso Metheny. L’album sarà disponibile su tutte le piattaforme digitali, e nei negozi, dal 22 luglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione