Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 17:01

Giuseppe Volpe si insedia alla Procura di Bari

BARI – Si è svolta questa mattina nell’aula della prima sezione civile del Tribunale di Bari la cerimonia di insediamento del nuovo capo della Procura, Giuseppe Volpe, che, salutando colleghi e giornalisti ha chiarito che da parte sua «non ci sarà alcuna sovraesposizione mediatica».  «So che ci sono molte attese – ha detto Volpe – e non so se sarò in grado di soddisfarle, ma posso garantire il mio massimo impegno, contando sul sostegno di tutti».
Giuseppe Volpe si insedia alla Procura di Bari
BARI – Si è svolta questa mattina nell’aula della prima sezione civile del Tribunale di Bari la cerimonia di insediamento del nuovo capo della Procura, Giuseppe Volpe, che, salutando colleghi e giornalisti ha chiarito che da parte sua «non ci sarà alcuna sovraesposizione mediatica». Il nuovo Procuratore ha ringraziato gli aggiunti Pasquale Drago, Annamaria Tosto e Lino Giorgio Bruno che «in un anno di vacatio (dal trasferimento di Antonio Laudati, ndr) hanno assicurato il funzionamento della procura, contribuendo a rasserenare il clima».

«So che ci sono molte attese – ha detto Volpe – e non so se sarò in grado di soddisfarle, ma posso garantire il mio massimo impegno, contando sul sostegno di tutti». «Dite una preghiera per me» ha concluso.

Il suo intervento è stato preceduto da quelli del presidente del Tribunale, Vito Savino, e dei rappresentanti dell’ avvocatura. Tutti hanno sottolineato la necessità che «torni la serenità dopo anni di turbolenza», prendendo spunto dalle parole del presidente dell’Ordine degli Avvocati di Bari, Manuel Virgintino. «Tre dei 4 ultimi predecessori (di Volpe, ndr) – ha detto Savino – hanno avuto problemi. Il mio augurio è di gestire un ufficio all’insegna della professionalità dell’organizzazione, dell’ordine dell’efficienza e della collaborazione, con il vantaggio di inserirsi in un ufficio che in larga parte ha superato le difficoltà». «Un ufficio in cui si è riusciti a voltare pagina – ha detto il presidente della Camera Penale, Gaetano Sassanelli – dopo un lungo periodo in cui abbiamo visto anche le streghe».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione