Cerca

Venerdì 17 Novembre 2017 | 20:39

Cantieri fermi per «pareri» la Regione fa la sua parte

BARI - La Regione Puglia ha già inviato al Ministero dell'Ambiente il parere dell'Arpa sull'appalto della statale 96, fermo da mesi proprio in attesa della risposta di due uffici preposti al rilascio delle autorizzazioni conclusive. La comunicazione dell'Arpa il giorno stesso in cui la Gazzetta ha denunciato la situazione di stallo dei lavori: l'agenzia regionale ha informato dell'inoltro in mattinata dell'atteso pezzo di carta
ARCHIVIO: L’Anas a Vendola: due pareri bloccano i cantieri sulla 96
Cantieri fermi per «pareri» la Regione fa la sua parte
BARI - La Regione ha già inviato al Ministero dell'Ambiente il parere dell'Arpa sull'appalto della statale 96, fermo da mesi proprio in attesa della risposta di due uffici preposti al rilascio delle autorizzazioni conclusive. La comunicazione dell'Arpa è arrivata il giorno stesso in cui la Gazzetta ha denunciato la situazione di stallo che rischia di far sfumare 50 milioni di finanziamenti per l'esecuzione dell'opera i cui lavori sono stati gi aggiudicati da un anno e mezzo.

UN mese fa, era stato proprio il vertice nazionale dell'Ans, Ciucci, a esprimere le sue preoccupazioni al Governatore Vendola in cui annunciava il rischio di un disimpegno dell'azienda delle strade e il dirottamento dei finanziamenti per un'altra opera visti i tempi ormai prossimi alla scadenza per la rendicontazione (il 2015).

I due pareri che tengono fermi i cantiere erano quelli dell'Arpa (in questo caso già risolto) e l'altro della Soprintendenza: tale questione interessa lo spostamento di tre metri del tracciato in corrispondenza del Casino Nitti e la Torre San Vincenzo, su cui la Soprintendenza ha considerato ammissibile il progetto preliminare dello spostamento della Torre chiedendo apposita documentazione tecnica specialistica relativa «all'analisi delle potenziali sollecitazioni statiche e dinamiche in fase di traslazione e posizionamento». Si aspetta, quindi, la risposta dell'ufficio dei Beni culturali auspicando che i tempi non  si dilatino ulteriormente visto il rischio paventato dall'Anas.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione