Cerca

Domenica 19 Novembre 2017 | 04:08

Albergo tolto alla mafia sarà gestito da studenti-lavoratori

ALTAMURA – "La dimora del Barone" albergo-masseria di Altamura (Bari) confiscato alla mafia, sarà gestito dagli studenti dell’istituto alberghiero Majorana di Bari. “Una decisione innovativa per il Tribunale di Bari-Sezione Misure di Prevenzione e prima in Italia”. La struttura sarà riaperta e inaugurata il 26 giugno prossimo con una cerimonia che“anticiperà l'inizio di una nuova concezione di formazione scolastica e professionale”
Albergo tolto alla mafia sarà gestito da studenti-lavoratori
BARI – "La dimora del Barone" albergo-masseria di Altamura (Bari) confiscato alla mafia, sarà gestito dagli studenti dell’istituto alberghiero Majorana di Bari. Ne dà notizia in una nota lo stesso istituto scolastico che parla di “una decisione innovativa per il Tribunale di Bari-Sezione Misure di Prevenzione e prima in Italia”.

La struttura sarà riaperta e inaugurata il 26 giugno prossimo con una cerimonia che – è detto nel comunicato – “anticiperà l'inizio di una nuova concezione di formazione scolastica e professionale”. Il personale sarà infatti composto da studenti in stage e da neodiplomati dell’istituto contrattualizzati dalla Cooperativa Majorana, creata per volere della dirigente scolastica, Paola Petruzzelli, per creare occupazione e trasformare l’istituto in azienda per permettere ai ragazzi di fare esperienza ponendosi sul mercato del lavoro con un curriculum di tutto rispetto.

Dopo aver concesso agli studenti all’Iss Majorana la possibilità di gestire il bene confiscato, lo stesso presidente delle misure di prevenzione si è adoperato per consentire lo sviluppo di una sinergia tra le imprese edili sottoposte a confisca e il Majorana al fine di poter riqualificare il bene, chiuso da più di due anni, al minor costo possibile, in modo da mantenere inalterato il livello occupazionale delle imprese confiscate.
 
La “Bancapulia S.p.A.” ha concesso un contributo economico per l’evento e si è impegnata per un ulteriore intervento finanziario, a sostegno dell’iniziativa della scuola e dei ragazzi al fine di favorire il loro inserimento nel mondo del lavoro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione