Cerca

Bari

Traffico internazionale di droga
2 arresti e sequestro di 1,5 mln

droga sequestrata

La droga sequestrata

BARI - Due persone, un uomo considerato tra i più attivi intermediari baresi nel settore del narcotraffico, e una donna, sono state arrestate dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Bari, che hanno sequestrato anche beni mobili, immobili, aziende e somme di denaro per un valore stimato in circa 1,5 milioni di euro.

Le misure cautelari personali e i sequestri, disposti dal Gip del Tribunale di Bari su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, sono il frutto di indagini svolte nei confronti di una organizzazione criminale barese che hanno condotto anche alla denuncia di 26 persone per traffico transnazionale di stupefacenti. Uno degli arrestati, L.G., poteva contare su conoscenze personali con fornitori internazionali dello stupefacente, con base in Spagna e Olanda. La donna, N.G., acquistava ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti, che reperiva proprio grazie all’intermediazione dell’altro arrestato.

La droga, acquistata sul canale internazionale mediante un broker, giungeva a Bari con corrieri reclutati di volta in volta dall’organizzazione; veniva poi rivenduta ad una clientela selezionata, fidelizzata mediante un sistema di consegne a domicilio, ordinativi fatti tramite chat e pagamenti dilazionati. Nel corso delle indagini sono state arrestate in flagranza quattro persone e sequestrati 11 kg di marijuana, e 3 kg di hascisc e cocaina, oltre a 1.050 euro in contanti ed un apparato inibitore/disturbatore di frequenze 'jammer'.

Tra i beni sequestrati, ci sono una villa di pregio con giardino e piscina nel quartiere di Santo Spirito di circa 1000 mq, un appartamento a Bari Vecchia e tre automezzi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400