Giovedì 16 Agosto 2018 | 08:03

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

La decisione del gup

Crac Ferrovie Sud Est: Regione Puglia esclusa dalla parte civile

Durante l'udienza preliminare per bancarotta rigettata la richiesta di costituzione come parte civile di un ex dipendente della società di trasporti pugliese. Ammessi i Ministeri dei Trasporti e dell’Economia, la stessa società Fse e Ferrovie dello Stato.

ferrovie sud est

BARI - La Regione Puglia non potrà essere risarcita dagli ex amministratori di Ferrovie Sud Est, accusati di aver causato il crac da 230 milioni di euro della società, concessionaria del servizio di trasporto. Lo ha deciso il gup del Tribunale di Bari Francesco Pellecchia, rigettando la richiesta di costituzione di parte civile della Regione nell’udienza preliminare che si sta celebrando nell’aula bunker di Bitonto. Il giudice ha rigettato anche la richiesta di costituzione come parte civile di un ex dipendente della società di trasporti pugliese. Ammessi i Ministeri dei Trasporti e dell’Economia, la stessa società Fse e Ferrovie dello Stato.

Nel procedimento penale sono imputate 16 persone, tra le quali Luigi Fiorillo, già commissario governativo, legale rappresentante e amministratore unico della società. Gli imputati sono accusati, a vario titolo, di bancarotta fraudolenta documentale, societaria e patrimoniale, di dissipazione e distrazione di fondi. La posizione di altri due imprenditori per i quali la Procura di Bari aveva chiesto il rinvio a giudizio è stata stralciata per difetti di notifica. Il giudice, accogliendo le istanze presentate dai difensori di Fiorillo e dell’imprenditore Carlo Beltramelli (entrambi detenuti agli arresti domiciliari), gli avvocati Nicola Quaranta, Luigi Stortoni, Federico Massa e Guido Calvi, ha escluso la Regione Puglia ritenendo che l’ente non abbia subito alcun danno. Nessuno degli imputati ha chiesto di essere processato con riti alternativi e oggi in udienza la Procura ha ribadito la richiesta di rinvio a giudizio per tutti. Si tornerà in aula il 23 e il 26 luglio per le discussioni dei difensori e la decisione.

I fatti contestati si riferiscono agli anni 2001-2015, fino a quando la società è stata commissariata. Circa un anno fa è stata acquistata da Ferrovie dello Stato e nei mesi scorsi i creditori hanno votato a favore del concordato preventivo salvando la società dal fallimento. Stando alle indagini della Guardia di Finanza, coordinate dai pm Francesco Bretone, Bruna Manganelli, Luciana Silvestris e dall’aggiunto Roberto Rossi, Fiorillo, in concorso con consulenti e funzionari della società e imprenditori, avrebbe dissipato o distratto fondi per centinaia di milioni di euro nell’arco di circa 10 anni falsificando bilanci e esternalizzando servizi senza fare gare d’appalto.

Tra i fondi dissipati ci sono circa 27 milioni di euro di consulenze legali, altri 53 milioni di euro per la gestione di servizi informatici, 2 milioni di euro per la gestione dell’archivio storico e spese di carburante per 14 milioni di euro (40 per cento oltre il prezzo di mercato). Nell’ambito della stessa vicenda relativa al crac di Fse, è ancora in fase di indagini preliminari l’inchiesta nei confronti di alcuni funzionari di Bnl, accusati di bancarotta perché - secondo i pm baresi - le loro condotte avrebbero aggravato la situazione debitoria di FSE.

Bari BA, Italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari, accoltella l'ex suocero e il compagnodella sua ex fidanzata: due in in fin di vita

Bari, accoltella l'ex suocero e il compagno della sua ex fidanzata: due in fin di vita

 
Altamura, black out all'ospedale paura nel reparto dialisi

Altamura, black out all'ospedale
paura nel reparto dialisi

 
Molfetta, fiamme in autodemolizione: distrutte alcune auto

Molfetta, fiamme in autodemolizione: distrutte alcune auto

 
Bari e Trani, altri 4 mortiin due incidenti stradali

Bari, muoiono madre e figlia
Trani, 2 morti dopo il mare

 
Bar, allarme alga tossica: Ferragosto da bollino rosso da Santo Spirito a San Giorgio

Bari, allarme alga tossica: Ferragosto da bollino rosso da Santo Spirito a San Giorgio

 
Palagiustizia di Bari: Bonafede revoca l'ok alla sede di Via Oberdan

Palagiustizia Bari: Bonafede revoca sede di Via Oberdan. I penalisti: meglio tardi che mai

 
Crollo ponte, Decaro: «Vicino al sindaco, siamo con te»

Crollo ponte, Decaro: «Vicino al sindaco, siamo con te»

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS