Venerdì 20 Luglio 2018 | 18:51

Caos sul dl, seduta sospesa

Palagiustizia Bari, è rissa alla Camera.
Ministro su proprietà: verificheremo

Bagarre in aula dove c'è stato uno scontro fisico tra deputati di Fdi e, pare, della Lega. Sono stati visti volare dei ceffoni. Ad accendere la miccia gli interventi di Francesco Paolo Sisto. Il presidente Fico ha poi sospeso la seduta mentre dai banchi del Pd si urlava «Dimissioni, dimissioni!»

Palagiustizia Bari, Camera esamina decreto legge

Fico richiama all'ordine i deputati in aula

ROMA - Bagarre nell’Aula della Camera durante l’esame del dl palagiustizia Bari, dove c'è stato uno scontro fisico tra deputati di Fdi e, pare, della Lega. Sono stati visti volare dei ceffoni. Il presidente Roberto Fico ha sospeso la seduta mentre dai banchi del Pd si urlava «Dimissioni, dimissioni!».

Ad accendere la miccia sono stati gli interventi del deputato barese Francesco Paolo Sisto, autore di gran parte degli emendamenti al testo (tra cui l'assenza di un commissario con poteri di requisizione e non una trattativa con privati), tendenti ad ottenere la presenza del Ministro Bonafede, assente ingiustificato ma attivo sui social (ha considerato il ministro un «ologramma»). Ad aggiungere benzina al fuoco poi, è stato lo stesso Bonafede perché nonostante non fosse presente in aula, continuava a pubblicare dei tweet. Contro il Guardasigilli si è aizzato anche il Pd: Alessia Morani ha riferito di un articolo del quotidiano La Repubblica che gettava ombre sulla proprietà del palazzo in via Oberdan, supportata dal deputato Emanuele Fiano. A quel punto è intervenuto il sottosegretario alla Giustizia Vittorio Ferraresi, ammonendo i parlamentari che stavano commettendo reati: «Ho sentito in quest’Aula delle inesattezze gravi, alcune anche con peso penale di cui ciascuno si assume la responsabilità». Parole che hanno scatenato la reazione dell’opposizione. Emanuele Fiano ha chiesto al presidente Fico di «richiamare formalmente il sottosegretario che ha minacciato i deputati. Lui non è qui a fare il Pm, e non ha il diritto di minacciare».

Nel frattempo, però, è partita una bagarre a destra, tra deputati di Fdi e della Lega. Fico richiama Marco Silvestroni e un altro deputato, e intervengono i commessi a separare la rissa in corso. Volano schiaffi e pugni e alla fine la seduta viene sospesa. «Sospenda l’aula, convochi la capigruppo e faccia in modo che il ministro della Giustizia Bonafede venga in aula a raccontare come stanno veramente le cose. Nella passata legislatura, davanti ad una vicenda così grave, lei con il suo gruppo, avrebbe occupato questa aula. Oggi, da Presidente della Camera e quindi da presidente di tutti i deputati, lei non può far finta di nulla e accettare che un ministro risponda sui social media alla richiesta di chiarezza che arriva dai gruppi parlamentari», così il deputato di Fratelli d’Italia Walter Rizzetto intervenendo in Aula, ha chiesto al Presidente della Camera Roberto Fico la sospensione dell’Aula.

Il provvedimento potrebbe essere licenziato dall’Assemblea di Montecitorio in giornata per poi passare al Senato.

In precedenza il Pd, con Emanuele Fiano, aveva chiesto la sospensione dell’esame sul decreto legge «per i gravi fatti denunciati da un quotidiano che inficiano il procedimento e la discussione di questo testo». "Chiediamo che il ministro Bonafede venga a riferire anche oggi», ha aggiunto. La relatrice e la presidente della commissione Giustizia hanno reso parere contrario sulla richiesta, poi respinta. Dopo il voto tutta l’opposizione ha ripreso il coro «Onestà, Onestà!».

Prima del voto, a chi gli aveva chiesto di convocare una capigruppo nelle more di una informativa del Guardasigilli Alfonso Bonafede, il presidente Roberto Fico ha detto: «penso che tutte le altre questioni verranno affrontate senza alcun dubbio».

In seguito sono arrivate le dichiarazioni del ministro. «La procedura di individuazione dell’immobile destinato a ospitare gli uffici giudiziari baresi è stata eseguita nel pieno del rispetto delle regole, in maniera pubblica e pienamente trasparente. La commissione ha aggiudicato a chi ha ottenuto il miglior punteggio, e sono stati avviati tutti i controlli previsti dalla legge. In seguito a quanto appreso da fonti di stampa, ho chiesto un ulteriore approfondimento».  «Ricordo a tutti che il decreto legge in discussione alla Camera non riguarda l’assegnazione dell’immobile ma la sospensione dei termini per permettere lo smantellamento delle tende», ha concluso Bonafede.

Una volta ripresa la seduta è lo stesso ministro della Giustizia a comparire in aula per dare spiegazioni: «Il Dl punta semplicemente a togliere le tende sospendendo i termini processuali. Per poter riprendere dopo il 30 settembre le udienze a Bari. Nel Dl non si tratta il tema della individuazione dell’immobile». «Per me non è irrilevante la notizia pubblicata dalle cronache da Bari - ha poi aggiunto il Guardasigilli - ho dato mandato agli uffici di fare tutti gli approfondimenti necessari oltre a quelli già fatti e previsti da una legge peraltro approvata dal Pd. Ma questo non ha nulla a che vedere con il provvedimento all’esame dell’Aula». 

Nel trado pomeriggio sono terminate nell’Aula della Camera le votazioni sugli emendamenti e sugli ordini del giorno al decreto legge. In base ad un accordo tra i gruppi parlamentari, l’esame del testo, con le dichiarazioni di voto ed il voto finale sul provvedimento, riprenderà martedì prossimo.

Via del Seminario, 76, 00186 Roma RM, Italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari Palagiustizia, gli avvocati fanno ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo

Bari Palagiustizia, gli avvocati fanno ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo

 
Bari, Decaro: «In arrivo in città 25 bus nuovi»

Bari, Decaro: «In arrivo in città 25 bus nuovi»

 
Sequestrate a Bari 11 tonnellate di sigarette

Sequestrate a Bari
11 tonnellate di sigarette

 
Calcio, Bari; dipendenti mettono in mora Giancaspro

Calcio, Bari; dipendenti
mettono in mora Giancaspro

 
Arriva da Parigi la nuova torre

Arriva da Parigi
la nuova torre

 
Nuova sede del consiglio regionale il M5S si rivolge alla Corte dei conti

Nuova sede del Consiglio regionale
il M5S si rivolge alla Corte dei conti

 
Commissione bilancio boccia rendiconto 2017: sgambetto ad Emiliano

Commissione bilancio boccia rendiconto 2017: sgambetto ad Emiliano

 
Crac Ferrovie Sud Est: Regione Puglia esclusa dalla parte civile

Crac Ferrovie Sud Est: Regione Puglia esclusa dalla parte civile

 

GDM.TV

Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 

PHOTONEWS