Venerdì 20 Luglio 2018 | 22:38

A Bari

Reclutavano migranti nei Cara, condannati 4 somali

Condannati a pene comprese tra i 5 anni e 3 mesi e i 18 mesi di reclusione quattro cittadini somali. Il giro di affari stimato si aggira intorno ai 9 milioni di dollari

Nigeriana accoltellata al Cara la polizia ferma un connazionale

Il Cara di Bari

BARI - Il gup del Tribunale di Bari Giovanni Anglana ha condannato a pene comprese tra i 5 anni e 3 mesi e i 18 mesi di reclusione quattro cittadini somali accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla permanenza illegale di migranti irregolari nel territorio dello Stato ed al successivo ingresso in paesi esteri, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina a scopo di lucro, uso di documentazione falsa ed esercizio abusivo dell’attività bancaria. La sentenza è stata emessa al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato. Nei confronti di altri 15 imputati è attualmente in corso il processo di primo grado con rito ordinario.

Stando alle indagini di Squadra Mobile e Digos, coordinate dalla Dda di Bari, gli imputati aspettavano gli sbarchi dei migranti somali, li reclutavano nei centri di accoglienza siciliani e pugliesi e poi ne organizzavano illegalmente il trasferimento nel nord Europa, al costo di 900 dollari per migrante in cambio di un pacchetto 'all inclusivè che comprendeva documenti falsi, vitto, alloggio, abiti puliti e biglietti per il viaggio.

A capo della presunta organizzazione criminale c'era - secondo le indagini - il 33enne somalo Ismail Olhaye Hussein (condannato a 5 anni e 3 mesi), titolare di due agenzie di 'money transfer' a Bari mascherate da associazioni culturali per servizi a migranti. Secondo la magistratura barese, l'organizzazione aveva messo in piedi una vera e propria "agenzia di servizi illegale» con osservatori inviati nei Cara per prendere i migranti, definiti «selvaggi», altri sodali che si occupavano di reperire i documenti falsi e altri ancora incaricati dei trasferimenti di centinaia di migranti, soprattutto minorenni, diretti in Gran Bretagna, Svezia e Germania.

Il giro di affari stimato si aggira intorno ai 9 milioni di dollari e per il trasferimento di denaro dall’Africa veniva utilizzato il sistema dell’hawala informatica, che consente trasferimenti di somme difficilmente tracciabili. Nel corso delle indagini, coordinate dai pm Giuseppe Gatti e Renato Nitti, sono emersi inoltre contatti attraverso facebook e altri social network fra alcuni componenti dell’organizzazione criminale e soggetti ritenuti filo jihadisti, vicini al gruppo terroristico somalo «Al Shabaab», su cui sono ancora in corso accertamenti.

Bari BA, Italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Crac Ferrovie Sud Est: Emiliano richiederà la parte civile al dibattimento

Crac Ferrovie Sud Est: Emiliano richiederà la parte civile al dibattimento

 
Bari Palagiustizia, gli avvocati fanno ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo

Bari Palagiustizia, gli avvocati fanno ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo

 
Bari, Decaro: «In arrivo in città 25 bus nuovi»

Bari, Decaro: «In arrivo in città 25 bus nuovi»

 
Sequestrate a Bari 11 tonnellate di sigarette

Sequestrate a Bari
11 tonnellate di sigarette

 
Calcio, Bari; dipendenti mettono in mora Giancaspro

Calcio, Bari; dipendenti
mettono in mora Giancaspro

 
Arriva da Parigi la nuova torre

Arriva da Parigi
la nuova torre

 
Nuova sede del consiglio regionale il M5S si rivolge alla Corte dei conti

Nuova sede del Consiglio regionale
il M5S si rivolge alla Corte dei conti

 
Commissione bilancio boccia rendiconto 2017: sgambetto ad Emiliano

Commissione bilancio boccia rendiconto 2017: sgambetto ad Emiliano

 

GDM.TV

Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 

PHOTONEWS