Lunedì 23 Luglio 2018 | 09:38

Giornalisti

Assostampa: Regione Puglia revochi bando webTv

«Tra i requisiti richiesti per aggiudicarsi l’appalto del servizio non vi è in alcuna parte indicata la regolarità contrattuale dei giornalisti preposti allo svolgimento dei servizi giornalistici da parte dell’agenzia»

giornali stampa editoria

BARI - La Regione Puglia revochi "immediatamente» il bando del servizio di webTv regionale per la comunicazione tramite le società iscritte al portale Empulia. Lo chiede l’Assostampa della Puglia al presidente della Regione, al capo di Gabinetto e al Segretario generale della Presidenza in "modo da revisionare i criteri di accesso alla gara entro la scadenza fissata al 28 giugno prossimo, prevedendo negli stessi quanto meno la correttezza contrattuale e contributiva dei dipendenti giornalisti delle agenzie di comunicazione che vi parteciperanno e l’autonomia delle scelte da parte della direzione giornalistica preposta».

Secondo il presidente dell’Assostampa, Bepi Martellotta, "desta stupore la lettera di invito pubblicata il 20 giugno scorso con cui la segreteria della Presidenza della Regione e il Servizio di comunicazione esterna» hanno aperto il bando. «Tra i requisiti richiesti per aggiudicarsi l’appalto del servizio da 160mila euro (fino a 200mila previa proroga del servizio) - spiega - non vi è in alcuna parte indicata la regolarità contrattuale dei giornalisti preposti allo svolgimento dei servizi giornalistici da parte dell’agenzia, mentre vi è un significativo passaggio sulle modalità di selezione del personale, contenute nella sezione 3 al punto 2: 'le modalità di organizzazione del lavoro redazionale resterà in capo al fornitore, mentre la direzione sarà di competenza dell’amministrazione regionalè».

«Alla faccia dell’autonomia del lavoro giornalistico, seppur orientato alla comunicazione delle attività istituzionali della Regione, non solo - denuncia Martellotta - non viene considerata alcuna regolarità contrattuale ma viene affidata in capo all’amministrazione regionale appaltante la selezione di chi dovrà esercitare i poteri dell’art. 6 del Ccnlg, ovvero la tutela del diritto di cronaca e della libertà di espressione, rispettivamente tutelati da due articoli della Costituzione che, grazie a Dio e non certo alla Regione Puglia, tutelano dal 1947 la democrazia in Puglia come nel resto d’Italia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Riforma 118 entro l’anno ma c’è il «nodo» addetti

Riforma 118 entro l’anno
ma c’è il «nodo» addetti

 
Banca popolare di Bari presa di mira: svaligiato bancomat con esplosivo

Banca popolare di Bari presa di mira: svaligiato bancomat con esplosivo

 
Bari, terrorista iracheno torna libero e chiede asilo

Bari, terrorista iracheno torna libero e chiede asilo

 
Ristorazione, l'azienda Ladisaconferma trend crescita: +24%

Ristorazione, l'azienda Ladisa conferma trend crescita: +24%

 
Bari, incendio in appartamento:in salvo una donna sul balcone

Bari, fuoco e panico a Japigia. «Tutti fuori»: salva una donna Foto  Vd: il salvataggio

 
Crac Ferrovie Sud Est: Emiliano richiederà la parte civile al dibattimento

Crac Ferrovie Sud Est: Emiliano richiederà la parte civile al dibattimento

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS