Giovedì 16 Agosto 2018 | 08:06

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Nel calcio italiano
le facce di sempre

Nel calcio italiano le facce di sempre

di Gaetano Campione

Giampiero Ventura a casa, Carlo Tavecchio via dalla Figc. La sete di sangue e di vendetta del Belpaese pallonaro, dopo la clamorosa esclusione dai Mondiali 2018, si è placata. Giustizia è fatta, insomma. Adesso - in attesa di sapere cosa accadrà alla Figc - trascorreranno i 90 giorni necessari prima delle nuove elezioni. E tutto finirà nel dimenticatoio. Si annuncia una gigantesca bolla di sapone perché fra tre mesi, a eleggere il successore di Tavecchio, saranno sempre gli stessi. Quelli che hanno ufficializzato la nomina del ragioniere di Ponte Lambro a numero uno dell'industria italiana del calcio. Ha ragione lui: «Sono qui per un atto politico, non sportivo». Con queste premesse, cosa potrà cambiare?

Poco e niente. Il palazzo resiste. Il consiglio federale, pure. Insieme con i vertici delle leghe. Volti e nomi assomigliano a quelli della nomenclatura sovietica negli anni della Guerra Fredda, impegnati a salvaguardare l'esistenza di un ceto dirigente, a consentirgli di continuare a operare, secondo geometrie rigide, consolidate, non all'altezza dei tempi. Credibilità, autorevolezza e pulizia del sistema sembrano ancora un miraggio in una Federcalcio chiusa all'esterno, con i dilettanti che, al momento delle votazioni, contano più dei professionisti.

D’altra parte l’ipotesi del commissariamento si sta vivendo all’italiana. I giuristi si dividono in pro e contro il provvedimento annunciato dal presidente del Coni Malagò. Anatemi, letture comparate e strali non fanno che complicare la situazione. Chi sogna il ribaltone, forse, dovrà ricredersi. I monoliti della Federcalcio hanno buone chance per vincere il mondiale del trasformismo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

L'alibi economico dell'autunno caldo

L'alibi economico dell'autunno caldo

 
L'insostenibile pesantezza di un paese senza colpevoli

L'insostenibile pesantezza di un paese senza colpevoli

 
Non servono più soldatini alla Fantozzi

Non servono più soldatini alla Fantozzi

 
La politica al bivio dopo il test in tre regioni

La politica al bivio dopo il test in tre regioni

 
papaboys

I «Francesco Boys» generazione di nativi digitali

 
Dalla goliardia alle «goliardate»

Dalla goliardia alle «goliardate»

 
La rivoluzione interrotta (e incompresa) dello «straniero»

La rivoluzione interrotta (e incompresa) dello «straniero»

 
Non dimentichiamo la lezione dello spread

Non dimentichiamo la lezione dello spread

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS