Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 20:29

tecnologia

Formedil Puglia
una app per
restauro residenziale

Formedil

BARI - Ci sono anche il tufo pugliese, la pietra leccese e quella di Trani nell’app in fase di realizzazione nell’ambito di 'Contruction Inheritance', il progetto internazionale sviluppato dal Formedil Puglia assieme ai principali enti di formazione edile di Spagna, Francia, Germania, Belgio e Portogallo. L’app, che sarà sviluppata in sei lingue europee, è uno dei risultati ottenuti dal progetto, durato tre anni, le cui conclusioni sono state presentate nella sede del Formedil-Bari.

«Grazie a questo progetto è stato possibile realizzare un excursus tra le tecniche di recupero e restauro dei materiali tipici delle nazioni coinvolte, cominciando dalle prime fasi di approccio fino ad arrivare agli interventi di recupero finale delle strutture. Il risultato è un’app per smartphone - ha commentato Il presidente di Formedil Puglia e Formedil Taranto Fabio De Bartolomeo - che permetterà ad architetti e capi-cantiere di conoscere i diversi materiali e le modalità per il loro migliore utilizzo. Lo scambio di esperienze tra le diverse scuole coinvolte ha inoltre permesso di confrontare i diversi approcci alla formazione edile e ci ha confermato l'importanza di istituire percorsi professionalizzanti statali al termine della formazione obbligatoria, così come succede in altri Paesi. Se queste modalità fossero replicate in Italia si potrebbe, da un lato, arginare la dispersione scolastica e, dall’altro, fornire al mercato del lavoro figure specialistiche già formate».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400