Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 20:21

innovazione

Start up foggiana
vince premio Heroes
con test anti cancro

premio heroes

BARI - La startup 'Fluidia', che vuole rivoluzionare la diagnostica medica del cancro e di altre malattie ad elevato impatto sociale, ha vinto il premio Heroes 2017 grazie alla preselezione avvenuta durante la II edizione del Fri, Festival della Ricerca e dell’Innovazione. Tra i co-founder, la docente dell’Università di Foggia Elena Ranieri.
Fluidia, startup Biotech - informa l’Università di Foggia - è stata fondata nel 2016 da Massimo Papale (assegnista di ricerca dell’Università di Bari Aldo Moro) e Elena Ranieri (professore Associato di Patologia Clinica presso il Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell’Università di Foggia), e ha avuto accesso diretto alla semifinale del contest Heroes Prize Competition, il premio per la migliore startup innovativa messo in palio da Heroes, meet in Maratea, dopo aver vinto la fase di preselezione nel corso della II edizione del FRI- Festival della Ricerca e dell’Innovazione dell’Università di Foggia.

La finale del Premio di Maratea, svoltasi dal 21 al 23 settembre, ha visto i 50 startupper provenienti da tutt'Italia sfidarsi a colpi di «pitch» per esporre l’impatto sociale, economico e innovativo del proprio progetto imprenditoriale dinanzi ad una giuria di imprenditori, business angels e venture capital internazionali.
Fluidia ha vinto il primo premio presentando, in anteprima mondiale, il test R/p-R, un metodo brevettato che può permettere, mediante il dosaggio quantitativo della proteina Raf kinase Inhibitor Protein 1 (RKIP) nella forma intera e fosforilata (p-RKIP), la diagnosi precoce e la prognosi di alcuni tra i tumori più frequenti quali il tumore del rene, del polmone, del colon-retto e della mammella.

Grazie alla convenzione attiva con Dipartimento Deto (Dipartimento Emergenza e Trapianti di Organi) dell’Università di Bari Aldo Moro, il test R/p-R sarà presto sperimentato su un campione di pazienti con carcinoma renale a cellule chiare per definirne l’accuratezza prima dell’immissione sul mercato. Il premio, 10.000 euro in contanti e 10.000 euro in servizi specialistici, verrà usato per consolidare la strategia aziendale e acquistare i reagenti necessari per l’esecuzione del test R/p-R nei pazienti selezionati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400