Cerca

Martedì 12 Dicembre 2017 | 03:38

dal 21 settembre

Buone prassi urbane
a Bari festival Urbact

pista ciclabile

BARI - Le principali esperienze di innovazione realizzate dalle città europee saranno al centro del primo 'Festival nazionale delle Buone pratiche urbanè, in programma a Bari dal 21 al 23 settembre. L’evento promosso dall’Associazione nazionale dei comuni italiani in collaborazione con il Segretariato europeo del Programma Urbact ed Europe Direct Puglia è stato presentato oggi in conferenza stampa dal sindaco di Bari e presidente nazionale dell’Anci, Antonio Decaro, e dal responsabile Urbact National point Italia-Anci, Simone D’Antonio.

Urbact è un festival europeo delle buone pratiche innovative dove saranno messe a confronto - ha spiegato Decaro - le esperienze di tanti comuni e comunità europee. E’ un modo per stare assieme, per scambiare buone pratiche e per convincere, su questa base, anche il governo a finanziare alcune linee e progetti». Saranno tre giornate all’insegna dello sviluppo urbano sostenibile che offriranno - è emerso nella presentazione - un’occasione d’incontro tra sindaci, stakeholder urbani, funzionari ed esperti del settore, oltre che cittadini, con l'obiettivo di diffondere la conoscenza delle 97 buone pratiche selezionate dal programma Urbact fra le 250 giunte da tutta Europa. Nel corso dell’evento si terrà l’Infoday nazionale del nuovo bando Urbact (in uscita il 15 settembre), abbinato ad una serie di eventi e presentazioni tra lo Spazio Murat, il Palazzo delle Poste, i caffè di Barivecchia, Torre Quetta e il quartiere Libertà, che si animeranno - è stato spiegato - attraverso l'organizzazione di talk, relazioni, dibattiti, momenti di approfondimento e study visit con la partecipazione tra gli altri, dei sindaci di Napoli, Milano, Genova e Reggio Calabria nonché i primi cittadini di Tirana, Murcia e rappresentati delle amministrazioni di Amburgo, Barcellona e Riga. Tra le esperienze di Urbact, anche quella della città di Bari, che ha rigenerato gli spazi di una ex scuola trasformandoli nell’hub di innovazione e sviluppo partecipato Spazio 13, e di Adelfia, con l'esperimento didattico musica in gioco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400