Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 15:41

a castelmezzano

Mongolfiere in volo
tra le Dolomiti Lucane

Col nuovo attrattore i turisti godranno di un panorama mozzafiato e si aggiunge al “Volo dell’Angelo”, la “Via ferrata” e il “Ponte nepalese”

mongolfiera in basilicata

di ENZA MARTOCCIA

Tra le Dolomiti Lucane il primo esperimento al mondo di mongolfiere in montagna che arricchisce di un altro tassello l’offerta d’intrattenimento outdoor del territorio. Ieri mattina è stato inaugurato il nuovo attrattore: «Nuvole Stregate».

Si tratta di due mongolfiere ascensionali frenate, posizionate rispettivamente nei territori di Castelmezzano e Pietrapertosa, che consentiranno ai turisti di godere di un panorama mozzafiato a circa 40 metri di altezza, in totale sicurezza grazie al sistema inglese brevettato Helium Hopper. La cerimonia è avvenuta a Castelmezzano presso l’antro delle streghe (lungo il percorso delle 7 pietre) dove un concerto a cura del gruppo «L’estro armonico» ha atteso il sorgere del sole per dare il via a questa nuova avventura. L’aerostato frenato è un attrattore emozionale per tutti: è aperto agli utenti da 14 anni in su.

A fare gli onori di casa illustrando il progetto il sindaco di Castelmezzano Nicola Valluzzi: «Questo sistema di volo in mongolfiera - ha detto - è esclusivo. Le mongolfiere hanno una gestione molto complicata: è il primo esperimento nel mondo di mongolfiere in montagna. Non esiste da nessuna parte un sistema di utilizzo di mongolfiere ad elio oltre i 500 metri di altitudine. La scelta di collocare la mongolfiera nell’antro delle streghe è un’idea sperimentale perché vorremmo ripetere anche in altri luoghi del nostro territorio».

L’intervento è costato circa 35mila euro (solo il pallone costa 17mila sterline) è stato finanziato dalla Regione Basilicata con un’azione congiunta dei due Comuni. La direzione artistica del progetto è stata curata da Claudio Paternò. Presente anche l’assessore Roberto Falotico dal Comune di Potenza, capofila dell’importante progetto «La via delle Meraviglie». La fase sperimentale della mongolfiera durerà ancora per i prossimi due week and. Il sindaco di Pietrapertosa, Pasquale Stasi, ha sottolineato: «Questa straordinaria nuova attrazione, nata per completare un’offerta turistica già costituita dal “Percorso delle 7 pietre”, dal “Volo dell’Angelo”, dalla “Via ferrata” e dal “Ponte nepalese”, va ad inserirsi in una meravigliosa cornice naturale esaltando la bellezza dei due comuni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400