Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 11:06

dal 23 settembre

La «Festa dei Lettori»
si muove su «Sconfinamenti»

Organizzata da i Presidi dei libri questa XIII edizione conta più di cento incontri, cinquanta dei quali in Puglia, in sessantacinque città d’Italia

presidi dei libri

di MARIA GRAZIA RONGO

Oltre le pagine di un libro per entrare nella vita delle persone. Oltre l’assuefazione della quotidianità per ricercare la meraviglia. Vuole andare oltre la XIII edizione della «Festa dei Lettori» che per quest’anno sceglie il tema «Sconfinamenti». Organizzata dai Presìdi del Libro, dal 23 settembre al 2 ottobre, la Festa promuove la lettura dal basso attraverso più di cento incontri, cinquanta dei quali in Puglia, in sessantacinque città d’Italia.

Dell’iniziativa si è parlato ieri mattina nella Fiera del Levante, con gli interventi del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, di Loredana Capone, assessore regionale all’Industria Turistica e Culturale, Aldo Patruno, direttore del Dipartimento regionale Tursimo, l’Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, Antonio d’Itollo, dell’Ufficio Scolastico Regionale, Paolo Comentale e Ines Pierucci, rispettivamente componente del consiglio direttivo (in sostituzione della presidente Anna Maria Montinaro), e coordinatrice dei Presìdi.

Emiliano, elogiando il lavoro che i Presìdi da anni compiono sul territorio, ha detto: «I Presìdi costituiscono un meccanismo grandioso di volontariato applicato alla cultura, sempre più diffusi in altre regioni d’Italia, ma nati qui in Puglia, e per questo rappresentano un orgoglio per la nostra regione».

Capone ha parlato della necessità di far aumentare i lettori in Puglia: «Abbiamo un grande piano sulla lettura - ha sottolineato - e stiamo lavorando per potenziare il lavoro delle biblioteche, per farle diventare diffuse, di comunità». Fondamentale la collaborazione con le scuole pugliesi, e d’Itollo ha detto che ne sono state coinvolte circa duecento.

Il ricco programma pugliese è stato illustrato da Ines Pierucci che ha spiegato anche i legami tra i tanti libri scelti per gli incontri, i reading, le letture collettive, i laboratori, accanto ai quali ci saranno anche spettacoli teatrali, conversazioni in musica, concerti, mostre fotografiche tematiche, oltre che nei luoghi canonici per la promozione dei libri e della lettura, quali librerie, biblioteche, scuole, anche nelle piazze, nei chiostri, castelli, nelle masserie, cattedrali.

Tra i tanti appuntamenti in calendario, segnaliamo: a Bari, il 27 settembre l’incontro con Francesco Carofiglio e il suo nuovo romanzo Il maestro, nella libreria Laterza; il 28, nel Circolo Barion, sarà Gabriella Genisi a parlare del suo ultimo libro Dopo tanta nebbia nell’incontro organizzato dal Presidio «Libri in città».

A Bitritto, il 3 ottobre, nel castello baronale, Alessandro Perissinotto presenterà Quello che l’acqua nasconde. A Corato, il 30 settembre (Biblioteca Comunale «M.R. Imbriani») ci sarà Marcello Fois con Del dirsi addio.

Il 29 settembre, a Gioia del Colle, nel chiostro del Municipio, Ma quale Paradiso? Tra i Jihadisti delle Maldive di Francesca Borri. A Barletta, Giovanni Bianconi presenta L’assedio mercoledì 27 settembre nella libreria Einaudi. In provincia di Brindisi, a Fasano, il 27, nel Museo della Casa Fasanese verrà inaugurata la mostra Passaggi di tempo a cura di Chiara Samugheo e Daniela Ciriello. Per la provincia di Foggia, il 27 a Lucera c’è Pietrangelo Buttafuoco col suo I baci sono definitivi. A Lecce domenica 1 ottobre, nel conservatorio Sant’Anna, Flavia Piccinni presenta Bellissime. Nel castello di Leporano, nel Tarantino, i 24 sarà la volta di Silvia Bencivelli con Le mie amiche streghe
Il programma completo della Festa è consultabile sul sito www.presidi.org.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400