Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 19:36

fino al 10 settembre

Barletta, ecco la Disfida
«Momento da non perdere»

conferenza stampa disfida di Barletta

BARLETTA - «Abbiamo anche quest’anno cercato di caratterizzare la tradizione dell’estate barlettana con un evento dedicato alla Disfida, che nel passato ha indubbiamente avuto maggiori fasti ma, per le ben note cause finanziarie che coinvolgono tutti i Comuni, ha imposto un percorso obbligato per superare le restrizioni economiche e le difficoltà burocratiche». Così il sindaco Pasquale Cascella ha introdotto, ieri mattina, la presentazione alla stampa e agli operatori della edizione 2017 della Disfida nella suggestiva cornice della cantina della Sfida.

«Questa Amministrazione comunale – ha rilevato il primo cittadino - si è fatta carico di recuperare una progettualità sulla Disfida che purtroppo precedentemente era venuta meno, aprendo un percorso che soffre per tanti limiti ma che comincia a mostrare le potenzialità. Abbiamo dovuto anche far fronte in extremis a particolari misure di sicurezza, concentrando i luoghi e i tempi degli eventi, oltre a rimediare alla impossibilità di un affidamento diretto, come lo scorso anno, a un ente con cui collaboriamo da tempo, per il ruolo che il Teatro Pubblico Pugliese è stato chiamato ad assolvere nell’iter del bando regionale a cui il Comune di Barletta ha candidato proprio un progetto per la Disfida. A nostra volta si è provveduto ad affidare l’organizzazione dell’evento attraverso una procedura a evidenza pubblica sulla scia di altre sperimentate esperienze amministrative. Promuovendo, al tempo stesso, azioni a sostegno della ricorrenza che ancora in queste ore stanno raccogliendo significative disponibilità e apporti. Il risultato è un programma coinvolgente, multiforme, che tiene conto delle esperienze acquisite negli anni scorsi con il coinvolgimento di enti, compreso il Teatro Pubblico Pugliese per il concerto in Piazza Marina, e istituzioni, tra cui i 13 Comuni di provenienza dei cavalieri italiani, e il contributo di associazioni, scuole e rappresentanze degli esercenti. E’ così possibile offrire al pubblico – ha concluso il sindaco - un insieme di energie positive per rendere la Disfida un evento sempre più caratterizzante della capacità di richiamo turistico della città, aprendo la strada al riconoscimento del progetto triennale candidato al bando regionale che speriamo ci garantisca risorse utili già dal prossimo 13 febbraio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400