Cerca

Mercoledì 22 Novembre 2017 | 10:29

il 19 e 20 agosto

Gioia, tutto pronto
le botti colorate
pronte a ruzzolare

Si parte per la seconda edizione del divertente palio

palio delle botti a Gioia

di ORIETTA LIMITONE

GIOIA DEL COLLE - È tutto pronto per il «Palio delle botti», la manifestazione agostana gioiese che si candida ad essere polo d’attrazione turistico per la cittadina murgiana. La seconda edizione si svolgerà il sabato e domenica prossimi nel centro storico e, oltre alla gara, comprende un programma di animazione sul tema della tradizione medievale e di approfondimento sull’enogastronomia locale.

Si comincerà sabato alle 17, con un corteo storico in partenza dal castello Normanno-Svevo e l’apertura dei mercatini e degli accampamenti medievali, proseguendo alle 18 con gli spettacoli di falconeria e l’esibizione itinerante degli sbandieratori del rione Lama di Oria. Seguirà, alle 19.15, «Botti e formaggi», a cura di Onaf delegazione di Bari, un percorso sensoriale attraverso la mozzarella a «siero innesto» e gli abbinamenti tra il primo fiordilatte vaccino candidato alla Dop ed il vino. Alle 19.45 spazio a J. Lo Cavalier Giullare, e dalle 20, esposizione dei rettili di Damiano Di Nunzio e danze orientali di Angela Rosini. Alle 21.30, ancora danza col «New Laboratorio del Movimento» di Mirella Resta e, alle 22.15, musica irlandese con i Cahora Dubh. Alle 19.30 in piazza Plebiscito si battezzerà il palio dei bambini con le scuole primarie a contendersi il «Cencio» dipinto da Sheila Linzalata. Alle 20.15 il Palio delle botti - Trofeo «Città del Primitivo» qualificherà i concorrenti decretando la griglia di partenza della gara.

Saranno 12 le cantine partecipanti: Chiaromonte, Coppi, Giuliani, Guttarolo, Imperatore, Nettis, Patruno Perniola, Plantamura, Polvanera, Tre Pini, Tufara Donvito e Viglione. Anche quest’anno le pitture sulle botti abbinate alle aziende vinicole rappresenteranno il valore aggiunto, con altrettanti artisti impegnati nella realizzazione di soggetti legati alla tradizione: Paride Busto (Polvanera), Angelica Colacicco (Nettis), Pompeo Colacicco (Chiaromonte), Agata Di Fino (Giuliani), Gino Donvito (Tufara Donvito), Antonella Lozito (Viglione), Mario Lozito (Tre Pini), Angelo Luiso (Patruno Perniola), Francesca Pastore (Guttarolo), Mariangela Plantamura (Plantamura), Mario Pugliese (Coppi) e Vincenzo Sciannarelli (Imperatore). Domenica 20, benedizione del «Cencio» alle 17 e alle 20.15 via alla corsa, presentata da Serenella Penza, con squadre composte da 4 spingitori che, alternandosi a staffetta di due, spingeranno le botti attraverso il centro storico.

La cantina prima classificata si aggiudicherà il Cencio dipinto da Mario Pugliese. Anche la botte più bella riceverà un premio e, alle 22, la manifestazione si concluderà con la musica dei «Terraross».

Domenica, stessa animazione del centro storico, alle 19.45 esibizione dei giullari di «La farandula» e tanta musica, come il sabato, con gli «Acustici per caso», gli Acoustic Loop Duo, Giuseppe ed Angelica Mastromarino, Delia La Gala ed Alessio Giove.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400