Cerca

Martedì 17 Ottobre 2017 | 02:15

Gallipoli

La Bellezza e la Matematica
mostra al museo diocesano

La bellezza e la Matematicamostra al museo diocesano

GALLIPOLI  - Da domani la diocesi di Nardò-Gallipoli ospiterà fino al 31 ottobre, nel museo diocesano 'Mons. Vittorio Fuscò, la mostra 'Matematica e Bellezza, Fibonacci ed il Numero Aureò. Il curatore della mostra, il prof. Antonino Zichichi - si ricorda in un comunicato - affronta il legame armonioso tra la Bellezza e la Matematica, tra la sfera della ragione e quella del sentimento, attraverso le riproduzioni dei capolavori del Medioevo e del Rinascimento, da Michelangelo a Botticelli, da Giotto a Leonardo Da Vinci, poste in relazione con opere di artisti contemporanei, quali Alberto Biasi, Gregorio Botta, Bruno Ceccobelli, Piero Guccione, Giacomo Manzù, Piero Pizzi Cannella, Oliviero Rainaldi ed altri.

L’Arte, e quindi la Bellezza, sono il risultato di un’Armonia che trae la propria ragion d’essere dal rigore delle proporzioni e dall’esatta applicazione dei rapporti numerici, dal Numero Aureo studiato e teorizzato dal matematico Leonardo Pisano, meglio noto col nome di Fibonacci, nato a Pisa nel 1175 e considerato tra i più grandi matematici di tutti i tempi. «Il Numero Aureo è in ciascuno di noi» disse Leonardo da Vinci, e infatti definì «uomo ideale» chi ha nel suo corpo le due lunghezze fondamentali il cui rapporto sia uguale allo stesso Numero Aureo, altresì noto come 'divina proporzionè. «Le stesse proporzioni le troviamo - ricorda Zichichi - nelle Piramidi, nei Templi di Agrigento, nel Duomo di Milano, nella Gioconda, nella Primavera di Botticelli e in tutte le opere di pittura, scultura ed architettura (cattedrali e chiese) di cui è ricca l’Italia».

L’inaugurazione si terrà domani alle 19,30, alla presenza di mons. Fernando Filograna, vescovo della diocesi di Nardò-Gallipoli, di mons. Giuliano Santantonio, direttore del museo diocesano e dell’Ufficio Beni culturali della diocesi, e del prof. Antonino Zichichi, che illustrerà la mostra, organizzata da 'Il Cigno GG Edizionì di Roma, dalla società 'Sià - Servizi Museali, e da 'Impresa Leopizzi 1750' di Parabita (Lecce), supportati dalla 'World Federation of Scientists'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400