Cerca

Giovedì 23 Novembre 2017 | 08:33

il 20 aprile al policlinico

Cuore e Donna, informazioni
per vivere meglio: un incontro

Cuore e Donna, informazioni per vivere meglio: un incontro

Uomini e donne si comportano diversamente nello sviluppo delle malattie e nella risposta ai farmaci. Le donne, per esempio, sono colpite dalle patologie cardiovascolari con tempi e modalità del tutto diversi dal genere maschile.

Mettere in evidenza queste differenze, portandole a conoscenza dei cittadini, significa ottimizzare gli interventi finalizzati al miglioramento della salute pubblica, tenendo conto che nei Paesi occidentali le patologie cardiovascolari sono tra le principali cause di morte, nonostante il grande sviluppo delle terapie farmacologiche ed interventistiche in questo campo. 

Un focus su queste diversità di comportamento è quanto si prefigge l’U.O.C. Cardiologia Ospedaliera del Policlinico di Bari che ha pianificato diversi interventi rivolti alle donne. 

Tra questi, aperto al pubblico per la sua grande valenza divulgativa e sociale, “Cuore e Donna”, organizzato in collaborazione con l’AMMI (Associazione Mogli dei Medici Italiana).

L’incontro, presieduto da Carlo D’Agostino, direttore UOC di cardiologia ospedaliera del Policlinico di Bari, è in programma giovedì 20 aprile, alle 17 nell’Aula De Blasi del Policlinico di Bari.

L’evento, la cui responsabile scientifica è Margherita Sorino, vice direttore della UOC di Cardiologia Ospedaliera, è stato programmato nell’ambito delle iniziative tese all’acquisizione del “bollino rosa” per il Policlinico, certificato dalla associazione “onda” (osservatorio nazionale sulla salute delle donna).

I Bollini Rosa sono il riconoscimento che “onda” attribuisce dal 2007 agli ospedali italiani ‘vicini alle donne’, ossia quelle strutture che offrono servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie femminili, riservando particolare attenzione alle specifiche esigenze dell’utenza rosa.

Dopo il saluto delle autorità (Vitangelo Dattoli, direttore dell’Azienda O-U Policlinico; Maria Giustina D’Amelio, direttore Sanitario Policlinico, Franca Belizzi, presidente AMMI-Bari) e l’introduzione del direttore Carlo D’Agostino, seguirà l’ intervento di Margherita Sorino (la cardiopatia ischemica, differenze di genere).

Sulla donna educatrice di uno stile di vita più sano saranno incentrate le relazioni di Mariangela Epifani (la corretta alimentazione) e Maria Ida Pansini (l’attività fisica). 

Seguirà un focus su i principali fattori di rischio cardiovascolari: ipertensione, fumo, colesterolo, diabete, sui quali si soffermerà Antonella Mannarini. 

Concluderanno i lavori Carlo D’Agostino, Orietta Ostuni, Rossella Troccoli con il gruppo femminile di esecutori BLSD (Basic Life Support and Defibrillation) che parleranno di rianimazione cardio-polmonare e di BLSD.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400