Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 12:37

a bari

«Senza paura», lunedì
presentazione del libro
di Umberto Veronesi

Umberto Veronesi

Che cosa si scatena dentro di noi dopo una diagnosi di malattia oncologica? Quali strumenti mettono in campo il nostro corpo e la nostra mente per contrastare la malattia? Quali relazioni si stabiliscono con chi ci cura e con chi ci sta vicino? Come si affrontano interventi chirurgici e terapie? Come sarà la vita dopo questo lungo, doloroso percorso?
Umberto Veronesi e Gabriella Pravettoni, che da anni – ognuno per le proprie specifiche competenze – si prendono cura di persone ammalate di tumore, hanno provato a dare risposta a queste domande con un approccio assolutamente innovativo: la medicina della persona, che supera il concetto tradizionale di cura del corpo e dà spazio alla persona nella sua totalità (corpo e mente).

Veronesi e Pravettoni hanno su questo argomento scritto un libro, «Senza paura, vincere il tumore con la medicina della persona», che sarà presentato a Bari lunedì 21 novembre presso la sala degli affreschi dell'Università in piazza Umberto alle 18,30. L'evento è organizzato dalla Fondazione Umberto Veronesi e vedrà tra i relatori la stessa autrice, l'oncologo Angelo Paradiso dell'Istituto tumori Giovanni Paolo II di Bari e il rettore Antonio felice Uricchio.

La presentazione sarà l'occasione di dare alcune risposte nei confronti di chi è nel baratro della malattia e che crea la malattia stessa, perché ciascuno di noi può contare su impensabili risorse personali e numerosi alleati con cui combattere la sua battaglia: medici, psicologi, terapeuti, operatori, pronti ad affiancarci nel difficile percorso e capaci di mettere in atto per noi i progressi straordinari della ricerca scientifica. La malattia oncologica può e deve essere vissuta come un’occasione di cambiamento: di stili di vita, di attitudini mentali, di visione del futuro, di senso stesso della vita. E che dopo tanta sofferenza ci si può ritrovare ad essere persone più forti e consapevoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400