Cerca

Sabato 18 Novembre 2017 | 20:44

rutigliano

Un Museo del gioco
macchina del tempo

Si possono così ammirare: carrettini costruiti con assi di legno, monopattini, bambole tra le più disparate, trenini elettrici, collezioni varie di soldatini, l’immancabile Pinocchio e tanti altri giochi della memoria

gioco con le biglie

di TINO SORINO 

RUTIGLIANO - Un museo particolare, uno dei pochi esistenti in Italia: il Museo del gioco. «E non del giocattolo», tiene a sottolineare il suo ideatore , il professor Luciano De Chirico, dirigente del secondo Circolo didattico «Aldo Moro» che ha fortemente voluto questo importante contenitore culturale, delizia sia dei piccoli che dei grandi.
Artefici del lavoro di allestimento Gemma Radogna e Pasquita Clinca, due mamme che con tanta tenacia meticolosità e impegno hanno reperito e donato le loro collezioni private di giochi di strada per la realizzazione di questo museo.

Fanno bella mostra di sé per la gioia di tutti tanti giochi sistemati nelle teche, cronologicamente , in rigoroso ordine di epoca, di modelli e di genere. Si possono così ammirare: carrettini costruiti con assi di legno, monopattini, bambole tra le più disparate, trenini elettrici, collezioni varie di soldatini, l’immancabile Pinocchio e tanti altri giochi della memoria.

«L’idea del museo risale a circa due anni fa - spiega De Chirico - e nasce da tre semplici considerazioni. Il gioco è una parte essenziale nella vita del bambino, i bambini giocano troppo spesso da soli, anche se sono in gruppo, i bambini di oggi conoscono poco i bambini di ieri e dunque è necessario metterli in contatto. Di qui la necessità di recuperare la creatività - rileva -, attraverso la fantasia, per far crescere in loro una maggiore indipendenza dai modelli correnti».

Il «Museo del gioco», ubicato nei locali al piano terra della scuola elementare «Aldo Moro», potrà essere fruibile da tutti, in particolare dalle scolaresche e dalle associazioni del territorio e non solo, con una apposita visita guidata. Ora è finalmente pronto per decollare.
Alunni, genitori e insegnanti sono in fibrillazione per l’inaugurazione (iniziativa patrocinata dal Comune di Rutigliano), prevista per domattina, sabato 30 aprile, alle 10,30.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400