Cerca

a lecce

Studente e padre
danno vita
a start up informatica

i Perrone, padre e figlio danno vita a start up

LECCE - Filippo, studente del Galilei-Costa di Lecce, ed il padre Adalberto danno vita ad una startup informatica: l’applicativo «CePosto» risolve il problema della gestione di appuntamenti. E nella scuola leccese che da 10 anni fa da incubatrice di imprese è il primo caso padre-figlio.

La loro storia viene raccontata in un comunicato dei ragazzi dell’istituto scolastico, realtà consolidata in Italia in termini di creazione, incubazione e accelerazione di startup ideate e gestite dai suoi studenti, quasi tutti ancora minorenni. Ma questa è la prima volta che una startup innovativa vede la forte presenza e collaborazione di un particolare socio "esterno». Infatti, Filippo Perrone, studente della classe 4A SIA (indirizzo informatico) si è messo in società con Adalberto Perrone, un analista con oltre 30 anni di esperienza alle spalle, nonché suo padre.

Non è - precisano gli studenti - un’impresa di famiglia già consolidata in cui il figlio, crescendo, sta iniziando ad inserirsi nel contesto lavorativo, ma di una vera e propria neonata startup, in quanto Adalberto (il padre) fino a poco tempo fa è sempre stato un lavoratore dipendente e ora ha deciso di passare dall’altro lato e diventare imprenditore e, come è buona consuetudine di questi tempi, associarsi in questa nuova avventura con chi ha competenze e capacità complementari, è i caso di suo figlio Filippo. Il padre ha dalla sua esperienza e competenza di analisi e programmazione, il figlio ha la duttilità e la dimestichezza dei social network e dei più innovativi sistemi di comunicazione.

La startup dei Perrone si chiama «IcsOne» (sottile gioco di parole), è una giovane e dinamica azienda che opera nell’ambito dell’I.T. - Information Technology ed è specializzata in progettazione di applicazioni innovative e nella commercializzazione di software e servizi per banche, assicurazioni e istituzioni finanziarie, imprese, studi e attività professionali. Mentre il primo applicativo di punta, che sta già dando i suoi frutti, è «CePosto», una piattaforma informatica innovativa che opera anche via app per la gestione smart degli appuntamenti. Risolve i problemi delle aziende, degli enti e degli studi professionali che offrono servizi al pubblico per appuntamento e che hanno la necessità di gestire, pianificare e ottimizzare varie «agende». Inoltre CePosto permette la gestione delle liste di attesa e, se previsto, il pagamento online di servizi e prestazioni contestualmente alla prenotazione. «Forse è vero che in generale non c'è dialogo fra le generazioni ma, almeno in questo caso, - sottolineano gli studenti - ci sono sicuramente unità di vedute, spirito imprenditoriale e voglia di fare».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400