Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 11:52

Lettere alla Gazzetta

Il ricordo del pacifista Dino Frisullo

Damiano Frisullo detto Dino ci lasciava il 5 giugno del 2003. Pacifista nell'animo, umbro di nascita, si è sempre battuto per la fraternità dei popoli sino a quando fu schiantato da un crudele tumore. Amico di don Di Liegro-idrettore della Caritas romana-balzo agli onori delle cronache internazionali quando fu arrestato in Turchia per aver sposato la causa curda. Ed era una Turchia decisamente molto meno autoritaria dell'attuale dittatura che ha totalmente rinnegato i principi laici del fondatore Ataturk. Impegnato in politica per molti anni milito nella nuova sinistra barese dove ho avuto l'onore e il piacere di incontrarlo condividendo epiche manifestazioni, corse in bici e riunioni notturne. Era onesto in tutti i sensi ed era un piacere discutere con lui. Discussioni che ti portavano alla crescita personale anche quando capitava, raramente, il dissenso. Ciao Dino un ricordo commosso ed una risata omerica come le nostre.

Gabriele Pirè, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400