Cerca

Domenica 17 Dicembre 2017 | 03:31

Lettere alla Gazzetta

Non tutti i campioni sono bravi dirigenti

La vicenda di Totti ha fatto piangere la Roma giallorossa. Totti è un mito a Roma. Un intoccabile. Oggi tutti si preoccupano di cosa lui farà da grande. Chi lo vuole in nazionale, chi alla vicepresidenza della Roma. Ma non tutti i calciatori posseggono qualità spendibili anche fuori dal campo. Totti è un campione sul terreno di gioco, non si sa se dispone di analoghe virtù dietro una scrivania. Non tutti i grandi del passato hanno dimostrato di essere bravi come dirigenti. Un nome su tutti: Diego Armando Maradona.

Adolfo Fersini, Potenza

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400